La Scott Speedster Gravel 20 fa parte della fascia entry level di Scott per la categoria gravel.
Telaio in alluminio, forcella in carbonio e un prezzo che fa gola a molti: 1.699 euro di listino.

Scott Speedster Gravel 20

Okay, ma fino a dove può spingersi un mezzo del genere?
E che differenze pratiche ci sono rispetto alle gravel bike più costose?
Noi un’idea ce la siamo fatta, guardate qui:

 




Ora descriviamo meglio la bici e analizziamo il suo comportamento…

1 – DETTAGLI TECNICI TELAIO
– Geometria: 8
La geometria della Scott Speedster Gravel 20 non è ultra-moderna, soprattutto per via dello sterzo che è piuttosto chiuso, se paragonato a quello di altre gravel bike di ultima generazione.

Nella taglia M (piantone 54 cm, top tube 54,5 cm) l’angolo sterzo è di 72,5 gradi, ma c’è da dire che questo cambia in base alla taglia del telaio, si parte dai 70,5 gradi della taglia XXS per arrivare ai 73,3 gradi della XXL.

Stesso discorso per l’angolo sella, che in taglia M misura 74 gradi, ma parte dai 75 gradi della XXS ed arriva ai 75 gradi della XXL.
Il tubo di sterzo è piuttosto alto (16,1 cm in taglia M) e questo permette di avere un assetto anteriore più alto, votato al comfort e alla guida in discesa.
Il carro è da 42,2 cm in tutte le taglie, una misura ben bilanciata.
Qui le geometrie complete:

Scott Speedster Gravel 20

– Assetto in sella: 10
Il telaio della Scott Speedster Gravel 20 offre una posizione raccolta.
Lo dimostra il fatto che, nonostante la bici test in taglia M fosse leggermente grande per le mie necessità (sono alto 172 cm), è bastato avanzare un po’ di più la sella per trovarmi subito a mio agio. Ovviamente con uno svettamento sella ridotto, ma questo è un dettaglio prettamente estetico…

L’assetto anteriore è abbastanza rialzato e pensato per avere un controllo maggiore, ma questo non crea disagi in salita, neanche in quelle più ripide.

Scott Speedster Gravel 20

– Cura costruttiva: 8
Parliamo di un telaio in alluminio 6061, abbinato ad una forcella in carbonio specifica per il gravel.
Materiali e costruzioni semplici, quindi, ma con una buona cura dei dettagli e delle linee piuttosto moderne.
Il passaggio dei cavi è integrato nella parte dei triangolo anteriore, mentre sul carro passano all’esterno.

Scott Speedster Gravel 20

Il passaggio ruota è abbondante anche con copertoni da 35 mm, questo fa intuire la possibilità di girare senza problemi anche con coperture più tassellate e/o con il fango.

Ma c’è un aspetto che mi è piaciuto meno, anzi due: il primo riguarda le saldature, che in alcuni punti non sono troppo curate (ad esempio sul movimento centrale), il secondo riguarda i perni ruota quick release.

Già, la Scott Speedster Gravel 20 non ha i perni passanti, ma i classici sganci rapidi che, sebbene siano più pratici e veloci in caso di smontaggio, offrono meno rigidità e quindi meno precisione.

Scott Speedster Gravel 20

– Componentistica utilizzata: 9
La Speedster Gravel 20 si trova a metà tra la 10 (più costosa) e la 30 (più economica).
E’ montata con un gruppo Shimano GRX meccanico e specifico per il gravel: funzionamento impeccabile, frenata potente, ma anche modulabile, ed ergonomia di riferimento.

Scott Speedster Gravel 20

Anche i rapporti si sono rivelati giusti: la doppia 46-30 anteriore (nel video ho detto per errore 40-36), abbinata al pacco pignoni 11-34 permette di fare velocità, ma anche di arrampicare sulle rampe più ripide e tecniche.

Scott Speedster Gravel 20
Guarnitura anteriore con rapporti 30-46: nel video abbiamo detto per errore 36-40, pardon 😄

Il resto dei componenti, ovviamente sono tutti in alluminio, a partire dal manubrio Syncros Creston 2.0 specifico per il gravel, passando per sella, reggisella e ruote Syncros.
A proposito di ruote, queste sono montate con coperture Schwalbe G-One, un modello davvero versatile che ho apprezzato sia sugli sterrati scorrevoli, sia sui sentieri da Mtb.

– Peso telaio e/o bici: 7
La Scott Speedster Gravel 20 pesa 10,3 chili con pedali Shimano XTR e camere d’aria nelle gomme.
Un peso non proprio contenuto, che si fa sentire sulle salite lunghe, ma valutando l’orientamento non agonistico, il prezzo, l’affidabilità e le prestazioni complessive della bici, questo dettaglio potrebbe passare anche in secondo piano.

Scott Speedster Gravel 20

– Prezzo telaio e/o bici: 9,5
Parliamo di 1.699 euro di listino, la cifra ideale per acquistare la prima gravel bike, ma anche una seconda bici da affiancare a quella da strada o alla Mtb.

– Garanzia sul telaio: 8
La garanzia Scott è valida per 5 anni sul telaio e per 2 anni sulla forcella, a patto di registrarsi sul sito Scott entro 10 giorni dalla data di acquisto.
Per maggiori informazioni sulla garanzia Scott cliccate qui.

Voto finale (da 1 a 10): 8,5

2 – COMPORTAMENTO IN SALITA
– Su asfalto: 8
L’assetto, ovviamente non è da strada.
La posizione anteriore più rialzata invita a proseguire più da seduto, rilanciando solo in casi particolari. Stesso discorso per il peso della bici che non è proprio contenuto.
Tuttavia, anche grazie all’assetto indovinato e alle coperture abbastanza scorrevoli, non ho mai notato un eccessivo attrito o particolari disagi sulle salite asfaltate.

Scott Speedster Gravel 20

– Su sterrato: 9
Durante il test ho affrontato sia sterrati semplici in pieno stile gravel, sia sentieri ripidi, tecnici e sconnessi da Mtb.
Bene, non ho mai avvertito grossi problemi o una carenza di grip, sia grazie al disegno versatile delle gomme, sia grazie ai rapporti adeguati e all’assetto in pedalata super efficiente.

Voto finale (da 1 a 10): 8,5

3 – COMPORTAMENTO IN DISCESA
– Su asfalto: 9
Grande sicurezza e allo stesso tempo una scorrevolezza paragonabile a quella della bici da strada.
Ovviamente, l’assetto meno aerodinamico non permette di fare delle velocità troppo elevate, ma pensandoci bene non è questo l’obiettivo delle gravel bike…

Scott Speedster Gravel 20

– Su sterrato: 9,5
Beh, dal video avete capito che le potenzialità in discesa della Scott Speedster Gravel 20 sono veramente elevate.
Con un po’ di tecnica, la giusta mentalità e delle velocità “ricalibrate” si può andare praticamente ovunque.

Sinceramente, mi aspettavo un comportamento più scorbutico del telaio in alluminio, che invece si è dimostrato piuttosto malleabile e confortevole quando basta.
Con uno sterzo più aperto e dei perni passanti, questa bici avrebbe ancora meno limiti in discesa…

Voto finale (da 1 a 10): 9,25

Scott Speedster Gravel 20

4 – COMPORTAMENTO SUL PEDALATO
– Su asfalto e sterrato: 9
Stabilità eccellente anche alle alte velocità.
Assetto non troppo aerodinamico e peso non proprio contenuto, ma grande controllo e un telaio reattivo quanto basta per divertirsi e fare velocità laddove serve.
Il range di rapporti molto vasto permette di impostare la giusta cadenza in ogni situazione.

VOTO COMPLESSIVO (da 1 a 10): 8,8

IN CONCLUSIONE
La Scott Speedster Gravel 20 è il mezzo ideale per chi vuole iniziare con il gravel ma non vuole spendere cifre eccessive.
Il prezzo da vera entry level, tuttavia, non deve ingannare perché ci troviamo di fronte ad una gravel bike affidabile e divertente, che ha poco da invidiare ai modelli più costosi, a parte il peso e qualche dettaglio tecnico meno raffinato.
La vedrei bene anche come seconda bici, da affiancare alla bici da strada o alla Mtb, per ampliare le proprie vedute e scoprire un mondo tutto nuovo.

Se volete saperne di più sul confronto tra Gravel e Mtb, ecco un articolo ad hoc:

VIDEO – Mtb o bici gravel: quale scegliere e perché? Ecco le risposte…

Qui tutti gli altri articoli sul gravel e sulle gravel bike

Per altre informazioni Scott-Sports.com



VALUTAZIONE IN SINTESI
Dettagli tecnici
8.5
In salita
8.5
In discesa
9.25
Sul pedalato
9