La Wilier Filante SL 105 DI2 è una bici molto prestante che differisce dalla sorella maggiore per piccoli dettagli.
Per 0 e Filante Wilier propone delle versioni con un telaio realizzato con fibra di carbonio meno pregiata, ovvero un po’ più pesante e un po’ meno reattivo nelle azioni sui pedali, ma anche più abbordabile.

Sia chiaro: la Filante SL non è una bici economica, perché per spendere meno in casa Wilier occorre optare per la Garda.
La Wilier Filante SL 105 DI2 è ancora una bici ad alte prestazioni e, vi anticipo le conclusioni, solo se si conosce il comportamento della “sorella” SLR si riesce a percepirne le poche differenze.

Il modello che abbiamo ricevuto per il test è allestito con lo Shimano 105 DI2 che, a nostro avviso, è l’equipaggiamento più indicato per questa tipologia di bici (con un prezzo di partenza di 5.100 euro).
Perché optando per il gruppo Shimano Ultegra DI2 (giacché la Filante può essere montata solo con trasmissioni elettromeccaniche) il costo sale (7.000 euro) e si avvicina a quello di una Filante SLR Ultegra DI2 (9.400 euro).

Ma entriamo nei dettagli con il nostro video test:

1 – Dettagli tecnici telaio

– Geometrie: 9
Identiche a quelle della “sorella” maggiore, come anche le forme dei tubi e i relativi benefici aerodinamici, angoli e lunghezze del telaio sono quelle di una bici corsa moderna.
Non estreme e più facilmente gestibili e personalizzabili rispetto alla Filante SLR in virtù di manubrio e attacco non integrati.

Nel caso del test ho utilizzato una taglia L, ossia la taglia che normalmente utilizzo, sentendomi davvero a casa.

– Assetto in sella: 9,5
E’ una bici per andare veloce, ma, come detto, non estrema e con l’allestimento corretto (in particolare ruote con cerchi da almeno 21 mm di larghezza e gomme da almeno 28 mm) diventa un mezzo anche per lunghe percorrenze. Sia chiaro, non è una endurance, ma piuttosto una bici che riesce a mettere d’accordo prestazioni e comfort in una maniera molto convincente.

Il manubrio Barra SL e l’attacco Stemma SL di Wilier (ma realizzati da Ritchey) permettono una maggiore facilità nella personalizzazione della posizione in sella.
A patto di rinunciare a cavi nascosti e allo stile pulito del manubrio con attacco integrato…

Wilier Filante SL 105 DI2



– Cura costruttiva: 9,5
La Wilier Filante SL non è una bici economica e questo lo si vede anche nella cura dettagli.
Rispetto alla SLR cambia davvero poco e, a parte la gamma ristretta di colori disponibili per il telaio, troviamo dei perni passanti senza il sistema Speed Release di Mavic.
Il passaggio interno dei cavi, le forme dei tubi e, come detto, la geometria non cambiano, tranne il peso del telaio che sale a 1.010 grammi in taglia M (mentre la forcella si ferma a 370 gr) contro gli 870 grammi del telaio della Filante SLR (sempre in taglia M).

Wilier Filante SL 105 DI2

– Componentistica utilizzata: 7,5
La componentistica è stata scelta per non alzare troppo il prezzo.
Questo l’obiettivo dell’allestimento con lo Shimano 105 DI2, sebbene le ruote, le Wilier NDR50KC, lo portino un gradino sopra rispetto al modello di entrata: parliamo di 5.900 euro rispetto ai 5.100 euro per il modello di base con ruote Miche Syntium Aero.
Il reggisella in fibra di carbonio è lo stesso della Filante SLR, mentre il manubrio non è il Filante Bar, ma un’accoppiata manubrio+attacco più tradizionale firmata Ritchey e denominata Barra SL e Stemma SL da Wilier.

Wilier Filante SL 105 DI2

Per quanto riguarda le ruote, come detto nel video, le Wilier NDR50KC appartengono per caratteristiche tecniche alla precedente generazione per via di un cerchio con larghezza interna di 19 mm. Il profilo è di 50 mm e ben si sposa con le finalità d’uso di questa bici, ma durante il test non ho resistito alla tentazione di mettere su le stesse Fulcrum Speed 57 che utilizzo sulla “mia” Filante SLR.
In abbinamento a gomme Pirelli PZero Race TLR da 30 mm, la Filante SL cambia completamente carattere e diventa molto più simile alla “sorella” maggiore SLR per prestazioni, facilità di guida e comfort.

Per tale ragione è da valutare l’opportunità di acquistare la Wilier Filante SL con ruote Miche in alluminio invece che Wilier (risparmiando 800 euro), tenendo presenta la possibilità di “potenziare” il reparto ruote in un secondo momento.

La Wilier Filante SL con le ruote Fulcrum Speed 57 e gomme Pirelli PZero Race TLR da 30 mm

Molto valida la sella San Marco Shortfit Wide Startup, almeno per il fondoschiena del sottoscritto, mentre da rivalutare la dimensione del disco posteriore da 140 mm sulla taglia L.

– Peso: 7
Il peso della bici in taglia L, senza pedali, con gomme tubeless e senza accessori, è di 8,23 Kg. Non è leggera di certo, ma occorre raffrontarla alle sue concorrenti a parità di componentistica e la Filante SL non risulta così svantaggiata.
Non è una bici da salita, certo, ma va detto che con questa componentistica è comunque risultato interessante.

– Prezzo: 6,5
Il prezzo della Wilier Filante SL 105 DI2 è di 5.900 euro. Interessante, ma non di certo abbordabile.
In casa Wilier esiste una soluzione realmente più economia, sempre con telaio in fibra di carbonio, costituita dalla Garda (qui il nostro test).
A mio avviso Wilier dovrebbe valutare la possibilità di vendere il solo telaio della Filante SL.

– Garanzia: 8
Sui telai, le forcelle e i manubri a marchio Wilier Triestina l’azienda offre una garanzia di 5 anni (previa registrazione dopo l’acquisto), mentre i difetti di verniciatura sono coperti per un periodo di 2 anni.

Voto finale (da 1 a 10): 8,15

Wilier Filante SL 105 DI2



2 – Comportamento in salita

La leggerezza non è il suo forte, come non lo è nemmeno per la “sorella” maggiore SLR. Tuttavia si fa apprezzare la reattività del telaio che invita a tenere andature anche sostenute.
Fino a pendenze del 5-6%, se si ha gamba, questa bici non è penalizzata in modo evidente dal suo peso e la rigidità torsionale del telaio riesce ad entusiasmare le andature alte.
E’ una bici pensata soprattutto per chi riesce a tenere medie piuttosto elevate.

Voto finale (da 1 a 10): 8,5

Wilier Filante SL 105 DI2

3 – Comportamento in discesa

Si guida bene e il giudizio migliora in modo netto se si considerano ruote con canale più largo. Il rigore del telaio rimane quello caratteristico della SLR e non impensierisce mai.
La cosa che più convince della Filante SL (al pari della SLR) è la facilità con cui riesce ad essere prestante, ma senza mettere in difficoltà nella guida.
L’unico appunto che ho riguarda il diametro del disco posteriore da 140 mm: sulle taglie L, XL ed XXL andrebbe, a mio avviso, messo uno di 160 mm di serie.

Voto finale (da 1 a 10): 9

Wilier Filante SL 105 DI2

4 – Comportamento in pianura

La Wilier Filante SL è pensata per le gare, ma anche per le lunghe percorrenze. L’ho trovata comoda e, sebbene l’allestimento 105 DI2, con corone 50-34, pignoni 11-34 e cerchi da 50 mm di profilo non sia il più indicato per fare velocità sul piano, la Filante SL è sempre un bel mezzo.
Invita a rilanciare e a tenere un’andatura alta.
Insomma, c’è poco da fare: il suo nome è davvero evocativo…

Voto finale (da 1 a 10): 9

VOTO COMPLESSIVO (da 1 a 10): 8,6

Wilier Filante SL 105 DI2

Wilier Filante SL 105 DI2: in conclusione

La Filante ha smesso i panni di bici aero come la Wilier 110Pro e sposato un migliore equilibrio globale.
La 0 è per le massime prestazioni in salita da grandi Giri, mentre la Filante è per un uso da Classiche.
La versione SL è leggermente più economica della SLR e ne mantiene la caratteristiche di spicco, peggiorando, di fatto, solo la voce leggerezza.

Perché comprarla

  • Bici versatile. Si avvicina alle prestazioni di una bici endurance, ma mantiene il suo DNA agonistico. Con le ruote giuste si trasforma…
  • Facilità di guida: le qualità dinamiche del telaio in discesa sono strettamente dipendenti dalla qualità della fibra di carbonio e della resina utilizzate. La Filante SL restituisce sensazioni e input da bici di alto livello.
  • Rigidità del telaio: premia chi riesce a tenere andature elevate ed è pressoché identica a quella della Filante SLR

Perché non comprarla

  • Servirebbe l’opzione solo telaio per diventare davvero interessante.
  • Le prestazioni non si discutono, ma servirebbe una differenza di prezzo maggiore rispetto alla SLR specialmente con allestimenti come il 105 DI2.
  • Non c’è la garanzia a vita, ammesso che intendiate tenerla così a lungo

Per maggiori informazioni: Wilier.com