La Liv Devote Advanced 1 rappresenta di fatto una delle poche proposte gravel dedicata in modo specifico al pubblico femminile.
Estremamente versatile e pronta ad affrontare sentieri anche fuori dal concetto di gravel “classico”, la Liv Devote Advanced 1 è stata realizzata con lo scopo di soddisfare le richieste delle ragazze più avventurose.

Per questo test abbiamo deciso di coinvolgere Simona Petrini, amante delle due ruote a pedali e compagna del nostro Simone Lucchini.

Liv
Un momento di relax durante il nostro week end in Valmarecchia

Dopo averla provata in allenamenti quotidiani, gite fuori porta e per il nostro week end in Valmarecchia, Simona ci ha svelato pregi e difetti di questa bici così specifica.
Qui sotto potete trovare il video racconto della nostra esperienza in Valmarecchia.👇🏻



1 – DETTAGLI TECNICI TELAIO


– Geometria: 8
La Liv Devote Advanced 1 è prodotta in tre taglie: XS, S, M.
In taglia S, quella da noi provata, lunghezza del tubo orizzontale e reach misurano rispettivamente 525 mm e 376 mm.
Dimensioni che hanno permesso a Simona di mantenere una posizione comoda in pedalata e un controllo totale in discesa.
Controllo amplificato da un angolo sterzo di 70,5°.

Continuando a parlare di angoli passiamo a quello del piantone, che con 75° risulta essere uno dei più verticali della categoria.
Il voto non è tra i più alti perché la bici è disponibile solo in tre taglie, anche se queste sono in grado di coprire almeno il 90% delle esigenze del pubblico femminile, ad eccezione, probabilmente, delle donne molto alte.
Per conoscere a fondo tutti i dettagli vi lasciamo qui sotto la scheda completa.

Liv Devote

– Assetto in sella: 9
La nostra tester è alta 165 cm e pedala a 67 cm di altezza sella e la misura S utilizzata per il test si è rivelata perfetta.
Come già detto le misure della gravel di casa Liv garantiscono un perfetto equilibrio tra comodità e guidabilità del mezzo.

Liv

– Cura costruttiva: 9
La cura costruttiva è uno degli aspetti distintivi del brand Liv e anche la Devote Advanced 1 non fa eccezione.
Dettagli e rifiniture del telaio danno l’impressione di avere a che fare con una bici di qualità superiore rispetto al prezzo di listino.

Batticatena integrato, protezione in gomma sotto al movimento centrale e tre attacchi per il montaggio dei porta borraccia fanno subito percepire l’attenzione del brand verso il mondo off road in chiave gravel.
Il passaggio cavi con ingresso nel telaio ben studiato e dall’ottima integrazione completano un pacchetto di alto livello.

Liv
In foto potete notare l’ampia protezione in gomma situata al di sotto del movimento centrale

– Componentistica utilizzata
: 8,5
La componentistica utilizzata sulla Liv Devote Advanced 1 è pensata per offrire funzionalità e affidabilità, sopratutto nei tratti in fuori strada.
A confermare la vocazione off road della bici ci pensa il gruppo Shimano GRX 1×11 (comandi e cambio della serie 800 e guarnitura serie 600).

La trasmissione mono corona con 40 denti all’anteriore e una scala posteriore 11-42 è perfetta se utilizzata su percorsi misti, leggermente limitante su salite molto ripide.
Reggisella telescopico e copertoni con sezione da 45 mm abbinati a ruote Giant in alluminio (P-X2) rendono questa bici davvero “inarrestabile” su sterrato.

Liv
Lo Shimano GRX 1×11 montato di serie

– Peso: 8
La bici, in taglia S con pedali e porta borraccia pesa 9,76 Kg.
Se pensiamo alla presenza del reggisella telescopico, copertoni con sezione generosa e pedali non proprio leggeri (quasi 400 grammi) è davvero un buon risultato.
Le ruote (Giant P-X2) in alluminio rappresentano uno dei componenti sui quali intervenire per migliorare ulteriormente il peso.

– Prezzo
: 9
La Liv Devote Advanced 1 costa 2.949 euro.
In considerazione degli aumenti che abbiamo visto negli ultimi mesi e della qualità della bici ci sembra un prezzo adeguato e concorrenziale.

– Garanzia sul telaio: 10
La Liv Devote Advanced 1 ha garanzia a vita sul telaio.
Per maggiori dettagli e informazioni cliccate QUI.

Voto finale (da 1 a 10): 8,78

Liv
La leva per svitare il perno posteriore “contiene” una chiave esagonale da 5 mm che può essere usata anche per la rimozione del perno anteriore

Passiamo ora alla parte dinamica, ovvero alle sensazioni di guida.
Non essendo Simona una tester “professionista” abbiamo pensato di rivolgerle delle domande ad hoc che ci facessero comprendere a pieno le sensazioni avute in sella, senza però attribuire voti.

Di seguito vi riportiamo le domande rivolte a Simona suddivise in: salita, discesa e comportamento sul pedalato.

Liv

2 – COMPORTAMENTO IN SALITA

– BiciDaStrada: nonostante un montaggio orientato all’off road, hai avuto modo di provare la Liv Devote Advanced 1 su salite asfaltate? Come si è comportata?
– Simona: assolutamente sì! Chiaramente gli pneumatici con sezione da 45 mm e una trasmissione mono corona non rendono questa Liv Devote una divoratrice di passi alpini, piuttosto una bici con la quale recarsi in cima senza troppa fretta.

– BiciDaStrada: e passando allo sterrato?
– Simona: qui è tutta un’altra storia, basta giocare con la pressione delle gomme per avere sempre un buon grip.
Le geometrie bilanciate e una conseguente posizione in sella ben centrata permettono un’ottima manovrabilità anche nei tratti più stretti e dissestati.
La trasmissione mono corona mi è piaciuta molto: semplice, precisa e libera la mente dal gestire anche il deragliatore. Di contro bisogna avere una buona gamba o tenere una corona di scorta con due denti in meno.

Le gomme montate sulla Liv Devote Advanced 1 sono le Maxxis Rambler 700×45

3 – COMPORTAMENTO IN DISCESA

– BiciDaStrada: mentre ci raccontavi la tua esperienza in sella alla Liv Devote Advanced 1 ci è parso di capire che è in discesa che questa bici ti ha davvero stupito, giusto?
– Simona: esatto, trattandosi di una bici gravel non avrei mai pensato di trovare così tanta confidenza in discesa.
Vuoi per gli pneumatici larghi e ben tassellati, vuoi per il reggisella telescopico, sono riuscita ad avere una sicurezza nella guida molto più vicina a quella di una Mtb piuttosto che a quella di una gravel.

– BiciDaStrada: quanto ha influito l’utilizzo di un reggisella telescopico?
– Simona: moltissimo, almeno a me ha dato un grande aiuto.
Nei passaggi più tecnici e lenti ha contribuito a trasmettermi sicurezza e convinzione, ma anche nelle discese più fluide e meno ripide ho continuato ad utilizzarlo per abbassare il baricentro ed avere quella tranquillità di guida aggiuntiva che non fa mai male.

La Liv Devote Advanced 1 monta di serie un reggisella telescopico di produzione propria

– BiciDaStrada: e su asfalto?
– Simona: veloce e stabile sono i due aggettivi che mi vengono in mente per descriverla in maniera semplice.
Se l’asfalto è rovinato la Liv Devote Advanced 1 è a casa, amplia di molto il margine d’errore rispetto ad una bici da strada.
L’ho trovata solo un po’ lenta nei cambi di direzione repentini, ma con gomme da 45 mm c’era da aspettarselo.

4 – COMPORTAMENTO SUL PEDALATO

– BiciDaStrada: come si comporta la Liv Devote Advanced 1 nei famosi “mangia e bevi”?
– Simona: la bici è reattiva al punto giusto da garantire sempre una buona prontezza nei rilanci, con gomme più scorrevoli la situazione migliorerebbe ulteriormente.
La trasmissione mono corona, in questo frangente, aiuta ad avere sempre la giusta cadenza senza rischiare inconvenienti.

IN CONCLUSIONE

La Liv Devote Advanced 1 è una bici nata per il pubblico femminile, come del resto tutti i modelli Liv.
Una bici gravel con allestimento “cattivo”, ma dal prezzo “docile” che farà contente tante ragazze amanti del fuoristrada.
Perfetta per affrontare ogni tipo di avventura, anche di più giorni.
Disponibile nella versione da noi provata o con telaio in alluminio per chi vuole spendere meno.

Per maggiori informazioni visitate il sito LIV.

Qui sotto potete trovare un particolare confronto tra trasmissione a singola corona e a corona doppia. Quale vi si addice di più?🤔

Quali rapporti per la bici gravel? Meglio singola o doppia?