Le Tsunami Carbon Project RD38D TR rappresentano una delle scelte più versatili della realtà artigianale made in Italy Tsunami Carbon Project.

Cerchio in carbonio dal profilo medio e tubeless ready, mozzi di qualità DT Swiss 240 EXP Ratchet e compatibilità per impianto frenante a disco sono brevemente le caratteristiche salienti di queste ruote.

Di seguito analizziamo tutte le specifiche tecniche in modo dettagliato e quali sono gli aspetti che ci hanno colpito di più. 

Il test è stato eseguito con pneumatici Veloflex Corsa Evo TLR da 25 mm, che prevedono pressioni di utilizzo comprese tra 6/8 bar, in sella ad una Trek Emonda SLR. 

Tsunami Carbon Project RD38D



1 – DETTAGLI TECNICI
– Caratteristiche dei cerchi: 9
Il cerchio delle Tsunami Carbon Project RD38D TR pesa 360 gr ed è realizzato in fibra di carbonio Toray T800, con una laminazione del carbonio ad alto modulo.

L’altezza è di 38 mm sia all’anteriore che al posteriore.
Come larghezza del canale interno abbiamo 19 mm mentre quella esterna è di 26 mm.

Il cerchio ha una forma ad U che ormai sta sostituendo la vecchia forma a V, per la migliore resa aerodinamica, soprattutto in caso di vento laterale.

Tsunami Carbon Project RD38D Tsunami Carbon Project RD38D 

– Caratteristiche dei raggi: 9
I raggi delle Tsunami Carbon Project RD38D TR sono dritti e in acciaio inox di colore nero, realizzati dall’azienda italiana Alpina su specifiche TCP per quanto riguarda filettatura e sfinatura.

Il numero di raggi è di 24 sia per l’anteriore che per il posteriore, con testa dritta e profilo tondo.

Utilizzano la tecnologia straight-pull e schema di montaggio 12+12.
Avremo perciò in modo simmetrico 12 raggi incrociati su entrambi i lati della ruota.
I nipples sono sempre in alluminio di colore nero.

Tsunami Carbon Project RD38D

– Caratteristiche dei mozzi: 9,5
Per i mozzi ci si è affidati alla competenza ed esperienza del marchio DT Swiss con il modello 240 Ratchet EXP.

Si tratta di mozzi con corpo in alluminio nella loro versione StraightPull, quindi compatibili con raggi a testa dritta.

Per quanto riguarda la tipologia di cuscinetti, questi mozzi sono equipaggiati con il sistema a cuscinetti sigillati tipico DT Swiss.

Sono compatibili con tutti gli standard di corpetto ruota libera previsti sul mercato e con gli assi 12×100 anteriore e 12×142 posteriore.
Il sistema di fissaggio del disco è Center Lock.

– Peso: 9,5
Il peso delle ruote è di 1.330 grammi.
Un valore davvero di rilievo in senso assoluto, visto che siamo addirittura “sotto” molti modelli dei marchi più blasonati. 

 – Prezzo: 8
Il prezzo di listino è di 1.500 euro.
Un valore non basso, ma molto interessante considerando la qualità della componentistica e dei materiali utilizzati e soprattutto la possibilità di personalizzazione delle ruote.

Si tratta di ruote “custom”, assemblate a mano in base alle vostre necessità, questo è il vero valore aggiunto che giustifica ampiamente il prezzo, comunque inferiore alla media per prodotti di pari livello.

– Garanzia: 6,5
La garanzia è di 2 anni.
Inoltre per i primi 12 mesi TCP mette a disposizione un servizio post vendita gratuito che riguarda: tensionatura, centraggio, eventuale sostituzione raggi e cuscinetti.
Non sono comprese le spese di spedizione.

Voto finale (da 1 a 10): 8,6

2 – PRESTAZIONI
– Comportamento in salita: 9
La leggerezza delle Tsunami Carbon Project RD38D TR è evidente ed in salita si percepisce in modo molto chiaro.
Nonostante siano ruote abbastanza trasversali, la sensazione e quella di avere una ruota estremamente racing.

La rigidità è un’altra delle caratteristiche della ruota e, visto il peso così contenuto, è forse quella più sorprendente.
Si apprezza soprattutto quando ci si alza sui pedali per aumentare l’andatura, anche in modo repentino.

Tsunami Carbon Project RD38D

– Comportamento in discesa: 9,5
Nonostante il profilo non sia troppo alto, in discesa ed in pianura le ruote hanno un comportamento ottimale ed esaltano la bici.

Il profilo medio riesce a garantire una buona efficenza aerodinamica, anche a velocità elevate raggiungibili in discesa. Inoltre restano sempre molto guidabili, anche in condizioni di forte vento laterale grazie al profilo bombato del cerchio.

A proposito di guidabilità in discesa, il feeling è stato immediato e in tutta onestà il comportamento della bici è stato sempre piacevole, addirittura divertente quando si incontrano una serie di curve in sequenza.
In queste situazioni le ruote sono molto maneggevoli e riescono a dare la giusta rapidità nel cambio di direzione.

Tsunami Carbon Project RD38D

– Rigidità torsionale: 9,5
La rigidità torsionale di queste TCP RD38D TR è ottima, ma soprattutto ben bilanciata  con il comfort generale delle ruote.

Viene garantita in particolare dal cerchio in carbonio di ottima qualità e dai mozzi DT Swiss 240 Ratchet EXP.



– Scorrevolezza: 9,5

Ottima la scorrevolezza, ce ne siamo resi conto soprattutto percorrendo discese veloci, dove mantengono molto a lungo la velocità.
La ruota libera dei mozzi restituisce, quando non si pedala, un bel “ronzio” appagante all’udito.

Tsunami Carbon Project RD38D Tsunami Carbon Project RD38D

– Comfort: 9,5
Uno dei punti chiave che ci sembra importante esaltare per queste ruote Tsunami Carbon Project è la comodità che sono in grado di restituire alla bici, senza andare ad inficiare sulle prestazioni.
La sensazione, infatti, è quella di avere il connubio perfetto tra prestazioni e piacevolezza di pedalata.

Le strade percorse non sono tutte in buono stato e una ruota in grado di smorzare le vibrazioni e i colpi provenienti dalla strada aumentano notevolmente il piacere della pedalata.

Abbiamo percorso anche dei tratti in ciottolato, tipici dei centri storici cittadini e la sensazione è quella di avere quasi una bici gravel.

Difficile capire quanto il merito possa attribuirsi alla ruota o alla copertura tubeless, sta di fatto che in questa configurazione le ruote sono estremamente confortevoli.

Le pressioni di esercizio degli pneumatici Veloflex Corsa Evo TLR da 25 mm sono state di 6,4 bar all’anteriore e 6,8 al posteriore, il mio peso attuale è di 69 kg.

– Resistenza del cerchio agli impatti: 9
Abbiamo utilizzato le TCP RD38D TR per qualche settimana e non possiamo dare un giudizio di resistenza in assoluto.
Le prime impressioni avute sono comunque di avere a che fare con delle ruote estremamente affidabili.

Voto finale (da 1 a 10): 9,33

VOTO COMPLESSIVO (da 1 a 10): 8,96

Tsunami Carbon Project RD38D

IN CONCLUSIONE
Le Tsunami Carbon Project RD38D TR sono ruote estremamente trasversali perché riescono a conciliare performance, comfort e praticità.

Sono ruote leggere, il peso è di 1.330 grammi, e di conseguenza adatte alle salite.
Il profilo medio le rende efficienti in termini aerodinamici e allo stesso tempo guidabili in tutte le condizioni.

Il comfort, a nostro avviso, è merito della scelta della copertura tubeless che consente pressioni di esercizio contenute e che ben si sposa con il canale interno da 19 mm.

È la scelta giusta sia per chi cerca una ruota tuttofare da usare in allenamento ed in qualsiasi condizione, sia per chi cerca una ruota altamente performante da portare in gara.

Vero e proprio valore aggiunto è l’assistenza fornita dalla Tsunamy Carbon Project, che assembla le ruote manualmente e vi permetterà di personalizzare tipologia di mozzo, raggi e cerchi in base al vostro peso e alla tipologia di utilizzo.
Tra le opzioni di customizzazione da non dimenticare anche quella relativa al colore degli adesivi, così da abbinare le ruote con la grafica della propria bici.

Per maggiori informazioni: tsunamicarbonproject.it

Qui invece trovate tutti gli altri test pubblicati su BiciDaStrada.it



VALUTAZIONE IN SINTESI
Dettagli tecnici
8.6
Prestazioni
9.33