Il Lazer Bullet 2.0 è il casco utilizzato dai pro’ del Team Sunweb e dal Team Jumbo-Visma.
Si tratta di un casco aero, ma che grazie al particolare sistema Airslide garantisce un compromesso ideale tra ventilazione e performance aerodinamica.

Lazer Bullet 2.0

E’ proprio il sistema Airslide, infatti, a costituire l’elemento distintivo del nuovo Lazer Bullet 2.0, che può essere aperto o chiuso semplicemente facendo scorrere la calotta posta sulla parte frontale del casco (si riesca a farlo facilmente con una mano).

Lazer Bullet 2.0





Mantenere l’Airslide aperto permette di incrementare notevolmente la ventilazione all’interno del casco e risulta utilissimo nelle giornate più calde oppure sulle lunghe salite.
Quando l’aerodinamica è l’obiettivo da perseguire senza mezze misure, l’intero sistema può essere sostituito con una calotta completamente chiusa che va a creare una versione ancora più aerodinamica dello stesso casco.
In questa configurazione, secondo quanto dichiarato da Lazer, il Bullet 2.0 garantisce un guadagno di oltre 7 Watt rispetto allo Z1 ad una velocità di 58,68 km/h che, in altre parole, corrisponde ad un vantaggio di circa 8 metri nell’ultimo chilometro.

Lazer Bullet 2.0
Da sinistra, il casco Lazer Bullet 2.0 con Airslide aperto, con Airslide chiuso e con cover completamente chiusa.

Un altro elemento caratterizzante del Lazer Bullet 2.0 è costituito dal sistema di lenti integrate, fissate al casco grazie a delle clip magnetiche, che permettono diapplicarle e toglierle in modo facile e veloce.
Le lenti, sempre grazie ad un sistema magnetico, possono essere posizionate nella parte posteriore del casco quando non le si usa, avendole sempre a disposizione quando necessario.

La lente integrata Zeiss è ampia e molto avvolgente, pensata per  migliorare ulteriormente le prestazioni aerodinamiche del Bullet 2.0, oltre che per fornire chiarezza ottica e protezione da vento e agenti atmosferici.
Per chi lo preferisce (come il sottoscritto), ovviamente, il casco può essere utilizzato con i propri occhiali, smontando la lente integrata.

Lazer Bullet 2.0

Abbiamo avuto modo di utilizzare il nuovo Lazer Bullet 2.0 per oltre un mese, anche per uscite lunghe.
Qui sotto ecco il video con le nostre considerazioni sul test, mentre proseguendo nella lettura troverete il giudizio completo.

DETTAGLI TECNICI
– Materiali utilizzati: 9
Il casco è realizzato con materiali di ottima qualità, come è lecito attendersi per un prodotto di questo livello.
L’imbottitura interna X-static è antibatterica.
I cinghietti sono morbidi e con un sistema di regolazione molto veloce.

Lazer Bullet 2.0

Anche la lente inclusa, firmata Zeiss, appare di ottima qualità e pesa solo 20 grammi.
In termini di finiture ed estetica, potrebbe essere migliorato il sistema di regolazione micrometrica posteriore.

– Regolazioni consentite: 9
Il sistema di chiusura micrometrica ATS è comodo e facile da azionare.
A questo si aggiunge una regolazione verticale posta all’interno del casco, utile per trovare un fitting ancora più personalizzato.

Lazer Bullet 2.0

– Dettagli tecnici: 8,5
Il Bullet 2.0 è dotato di numerosi dettagli tecnici interessanti, primo fra tutti il sistema Airslide di cui vi abbiamo già parlato.
Lo abbiamo usato spesso e, onestamente, la differenza tra sistema aperto e chiuso risulta evidente.

Lazer Bullet 2.0

Interessante anche il sistema di fissaggio magnetico delle lenti e il magnete aggiuntivo collocato sulla parte posteriore del casco, dove è possibile “riporre” le lenti quando non le si usa.
Il fissaggio magnetico anteriore, a mio parere, potrebbe essere perfezionato: durante l’utilizzo, infatti, bisogna stare attenti a non urtare accidentalmente la lente per evitare che questa si possa staccare.

Lazer Bullet 2.0

Degno di nota anche il Led posto sul sistema di chiusura micrometrica posteriore, che può essere utilizzato in modalità lampeggiante o fissa.
La visibilità non è eccezionale, ma ogni dispositivo di sicurezza aggiuntivo merita un plauso. 

Lazer Bullet 2.0

– Omologazione: 10
Oltre all’omologazione CE EN 1078, obbligatoria per l’Europa, il casco è dotato anche di certificazioni CPSC e AS, più severe di quella europea.
Una garanzia di sicurezza in più.

– Colori disponibili: 9,5
Disponibile in 5 differenti colori: Nero satinato (quello utilizzato per il test), Giallo Fluo, Bianco, Rosso e Blu.

Lazer Bullet 2.0

Lazer Bullet 2.0

Lazer Bullet 2.0

Lazer Bullet 2.0

Lazer Bullet 2.0

– Peso: 6
Il peso costituisce il punto debole del Lazer Bullet 2.0.
In misura M, il valore rilevato è di 360 grammi (380 grammi con lente integrata montata).
Va sottolineato che la certificazione CPSC, in genere, comporta un peso maggiore rispetto alla sola omologazione CE.

– Prezzo: 7,5
Il prezzo al pubblico è di 259,99 euro, alto ma in linea con i prodotti di alta gamma dei competitor.
C’è da considerare, inoltre, che nel prezzo è compresa la lente integrata scura.
Voto finale (da 1 a 10): 8,5

PRESTAZIONI
– Comfort della calzata: 8,5
La calzata è ottima e il casco non provoca nessun fastidio anche dopo diverse ore di bici, in particolare senza l’utilizzo delle lente integrata.
Con la lente montata, invece, in alcuni casi ho riscontrato dei fastidi causati da leggeri urti tra lente e parte superiore del naso.
Un problema che risulta più evidente sui tratti di strada sconnessa, che provocano maggiori sobbalzi al casco e quindi maggiori movimenti della lente stessa.
Senza questo piccolo inconveniente il voto sarebbe sicuramente più alto.

Credo si tratti di un fattore soggettivo, ma personalmente ho preferito il casco senza la lente integrata in dotazione.

– Ventilazione: 9
Il casco è dotato di 8 prese d’aria, oltre al sistema Airslide.
Anche il sistema di canalizzazione interna funziona molto bene e, considerando che si tratta di un casco aero, la ventilazione è davvero buona.

Lazer Bullet 2.0

Come vi ho già anticipato, il sistema Airslide mi è piaciuto molto: davvero utile in salita e nelle giornate con forte escursione termica. In questo caso al mattino si può tenere l’Airslide chiuso, per poi aprirlo al crescere della temperatura durante il giorno.

Lazer Bullet 2.0

– Estensione della copertura: 9
La calotta è spessa e protegge bene tempie e parte frontale. Molto buona anche l’estensione della copertura sulla parte posteriore.

Lazer Bullet 2.0

– Calzata: quale taglia scegliere? 9
Le taglie disponibili sono 3: S, M ed L.
Sul sito Lazer è disponibile anche una tabella per scegliere con più facilità la misura giusta in base alla circonferenza della testa.

Di solito indosso una taglia M e anche con la misura media del Bullet 2.0 mi sono trovato alla perfezione.
Grazie alla regolazione micrometrica e a quella verticale è facile trovare la calzata ottimale.
Voto finale (da 1 a 10): 8,88

VOTO COMPLESSIVO (da 1 a 10): 8,7

IN CONCLUSIONE
Il Lazer Bullet 2.0 è un prodotto ideale per chi desidera un casco aerodinamico, da utilizzare, però, anche nelle giornate più calde.

Il sistema Airslide, infatti, è il vero valore aggiunto del Bullet 2.0, poiché garantisce un’extra ventilazione davvero notevole, che si percepisce in modo evidente appena si fa scorrere la calotta verso l’alto per aprire il sistema.

Lazer Bullet 2.0

Per gli amanti del genere, si può rivelare molto interessante anche la lente magnetica integrata, che oltre a migliorare l’aerodinamica, garantisce al casco un look più aggressivo e un’ottima protezione da insetti e vento.

Il peso costituisce l’unico lato negativo del Bullet 2.0, anche se lo si percepisce più quando lo si tiene in mano che quando lo si indossa.
In testa, infatti, anche dopo parecchie ore non provoca nessun fastidio.
Non è un caso che i pro’ lo utilizzino molto spesso, anche per tappe lunghe.

Lazer Bullet 2.0

Scheda Tecnica in sintesi

  • Omologazioni: CE EN 1078/CPSC/AS
  • Peso: 360 grammi in taglia M senza lente
  • Taglie: S, M e L
  • Prezzo: 259,99 euro
  • Colori disponibili: 5

Per  maggiori informazioni: lazersport.com
In Italia i caschi Lazer sono distribuiti da Shimano

Qui trovate tutti gli altri test pubblicati su BiciDaStrada.it



VALUTAZIONE IN SINTESI
Dettagli Tecnici
8.5
Prestazioni
8.88