Garmin ha annunciato in questi giorni il nuovo smart trainer Tacx Neo 3M.
Si tratta di un rullo direct drive, con movimento multidirezionale integrato e motore NEO a rotazione magnetica, che si va a posizionare ancora più in alto rispetto al Neo 2T. 

La novità principale rispetto al già ottimo Neo 2T è l’integrazione delle Motion Plates, che permettono un movimento oscillatorio multidirezionale pensato per ottenere una pedalata ancora più realistica e confortevole.

nuovo Tacx Neo 3M

Rispetto al Neo 2T, inoltre, il Neo 3M è già pronto per l’uso grazie ad una cassetta pignoni a 11 velocità preinstallata (Shimano 11-28, ma con sovrapprezzo si può richiedere anche un pacco pignoni Sram 12v o Campagnolo) e non necessita di calibrazione alcuna.
Tra le novità c’è anche un nuovo adattatore (venduto separatamente) per ottenere una connessione più potente e stabile per le corse virtuali attraverso la tecnologia Ethernet o Wi-Fi.  

Il Neo 3M viene annunciato anche come estremamente silenzioso, ma il sistema di funzionamento rispetto al Neo 2T non cambia e si basa sul sistema di frenata elettromagnetica del motore con volano virtuale, che consente di provare la sensazione di pedalare su diversi tipi di superfici  (come il pavé) e simulare pure la discesa.
Si integra perfettamente con l’app Tacx Training, consentendo ai ciclisti di completare le sessioni previste dal piano di allenamento sincronizzate con il calendario Garmin Connect, oppure con tutte le altre App di allenamento più diffuse.

nuovo Tacx Neo 3M

Nuovo Tacx Neo 3M: caratteristiche tecniche principali

Il nuovo Tacx Neo 3M secondo Garmin è lo smart trainer più evoluto mai prodotto dall’azienda e dovrebbe consentire la pedalata indoor più realistica in assoluto, con metriche di allenamento e prestazioni avanzate, tra cui:

  • Movimento multidirezionale: le piastre di movimento (Motion Plates) integrate assicurano la naturale flessione laterale del trainer aggiungendo un movimento da fronte a retro, consentendo ai ciclisti una pedalata più naturale ed un allenamento più efficace. Le piastre possono essere attivate e disattivate a piacere (foto sotto) per chi non desidera questo tipo di movimento.

  • Real road feel: il volano virtuale simula la sensazione di pedalare su diversi tipi di strada, come pavé e ghiaia, per aiutare i ciclisti ad allenarsi su una varietà di superfici, se abbinato all’App Tacx Training o ad altre App su device compatibile.
  • Integrazione App: come è facile aspettarsi da uno smart trainer di questo livello, oltre all’integrazione con l’app Tacx Training, è possibile connettersi con altre piattaforme di allenamento virtuale, come TrainerRoad e Zwift, per poi caricare automaticamente i dati degli allenamenti sull’app Garmin Connect.
  • Simulazione pendenza: come il Neo 2T permette di simulare pendenze in salita fino al 25% ed è in grado di riprodurre anche la discesa.
  • Accuratezza: permette di tenere traccia delle prestazioni e dei progressi con misurazioni affidabili e coerenti, tra cui potenza, velocità e cadenza, e una migliore precisione entro l’1% fino a 2.200 watt.

  • Inerzia dinamica: mantiene la sensazione di movimento in avanti in base al peso del ciclista, alla velocità e alla pendenza.
  • ERG mode: gli obiettivi di potenza vengono regolati automaticamente durante gli allenamenti effettuati in questa modalità, escludendo la simulazione del percorso.
  • Nuovo design: i 32 magneti al neodimio riducono al minimo le vibrazioni e dovrebbero rendere il rullo molto silenzioso (il Neo 2T che abbiamo testato in passato lo era). Un indicatore LED incorporato cambia colore per mostrare quanto il ciclista stia spingendo.
    È anche possibile pedalare senza collegare il trainer all’alimentazione: in questo caso Tacx Neo 3M simula una strada pianeggiante e la resistenza aumenta man mano che il ciclista accelera.
    Rispetto al Neo 2T è stata aggiunta una maniglia integrata per facilitarne il trasporto.

Disponibile da subito, Tacx Neo 3M ha un prezzo di vendita consigliato di 1.999,99 euro.

Per tutte le info nel dettaglio: garmin.com