La dotazione dell’UAE Team Emirates 2023 sarà molto diversa rispetto a quella della stagione 2022. E, ahimè, un po’ meno “italiana”.
Prima di fine anno, in teoria, i team non possono mostrare i nuovi equipaggiamenti, ma il lancio della Colnago V4Rs è stata l’occasione per svelare informalmente alcuni importanti cambiamenti.
Cambiamenti che sono stati confermati dalle foto scattate durante il ritiro pre-stagionale di dicembre e pubblicate sui social.

UAE Team Emirates 2023

La novità più grande è che dopo tanti anni di collaborazione la squadra di Tadej Pogačar lascerà Campagnolo.

I gruppi saranno forniti da Shimano, mentre le ruote saranno firmate Enve.
L’azienda americana ha in gamma un’ampia scelta di modelli, ma sta puntando molto su ruote di ultima generazione, con canale largo e tubeless. Onestamente siamo curiosi di scoprire quali saranno i set-up scelti dai corridori.
Le ruote Enve saranno montate con gomme Continental, con l’azienda tedesca che prende il posto di Pirelli.

Dalla dotazione tecnica dell’UAE Team Emirates 2023 scompare anche Deda, che forniva le pieghe e gli attacchi manubri.
Con la lancio della C68 prima e della V4Rs poi, Colnago ha infatti introdotto sul mercato un nuovo cockpit integrato in carbonio, il CC.01, che ovviamente ha tutto l’interesse a mostrare e far utilizzare ai propri corridori.
Il peso dichiarato è di 310 grammi in taglia 110-41.

Confermate, invece, le due aziende italiane che forniscono selle e portaborraccia, cioè Prologo ed Elite. Italiani restano anche i caschi, che saranno ancora firmati Met.

Come avrete capito confermatissima è anche la partnership con Colnago, che quest’anno fornirà ai corridori la nuova V4Rs. Qui sotto trovate una foto della bici del Team UAE con equipaggiamento 2023, mentre in fondo all’articolo vi riproponiamo presentazione e prime impressioni dell’ultimo telaio presentato dall’azienda di Cambiago.
Per gli appassionati sarà anche possibile acquistare la stessa bici usata da Pogačar e compagni, sia come livrea che come componenti, ma al prezzo di 15.260 euro.

Se ci sono tre aziende italiane (Campagnolo, Deda e Pirelli) che se ne vanno, ce n’è un’altra che arriva. Dal 2023, infatti, le divise UAE non saranno più realizzate dalla spagnola Gobik, ma da Pissei, come avevamo già annunciato in questo articolo.

La stessa dotazione tecnica sarà a disposizione della squadra femminile, l’UAE Team ADQ.

Per maggiori informazioni: uaeteamemirates.com/it

Nuova Colnago V4Rs: la bici-sistema. Nata dai prototipi visti al Tour