Il nuovo Shimano GRX DI2 con la doppia e le 12 velocità (qui l’articolo di presentazione) rappresenta un bel cambiamento in casa Shimano.
Sebbene la trasmissione monocorona sia predominante nelle specialità offroad della bici (dalla Mtb al gravel, appunto), la doppia, secondo Shimano, ha ancora la sua validità.

Più avanti nel testo vi spiegheremo la visione della casa giapponese a riguardo, ma prima di tutto vi invitiamo a guardare il nostro video, realizzato nel fine settimana scorso alla GeoGravel Tuscany a Pomarance, PI, insieme a Paolo Bettini (fra qualche giorno leggerete…)

I nuovi comandi GRX DI2

Il cambiamento più evidente interessa i comandi cambio-freno.
La linea è visibilmente ripresa dai precedenti GRX DI2, ma, come detto nel video, la presa beneficia di dimensioni maggiorate che permettono un grip migliore alla mano, migliorando il comfort e anche la confidenza di guida.
Ci sono similitudini con i comandi cambio DI2 12v dei gruppi road, come la disposizione sporgente dei due pulsanti per l’attivazione del cambio e il meccanismo Servowave per il freno, ovvero due caratteristiche che migliorano l’esperienza di guida.

Shimano GRX DI2 con la doppia

Nella foto sopra si vede quanto le dimensioni dei comandi siano state aumentate, soprattutto in larghezza.

Shimano GRX DI2 con la doppia

Mi è piaciuta molto la consistenza della gomma dei manicotti e la sua finitura superficiale, leggermente ruvida per massimizzare il grip.
Molto valide le scanalature sul manicotto per non perdere la presa.

Come si vede dalle due foto sopra la leva del freno riesce piuttosto bene a seguire la sagomatura svasata verso il basso (il cosiddetto flare) dei moderni manubri gravel: questo migliore l’ergonomia della presa, soprattutto con la presa bassa del manubrio durante la frenata.
Infine, il comando nascosto (foto in basso) ha un posizionamento dall’ergonomia migliorata e si presta in modo particolare per ospitare la nuova funzione Front Shift Next, tema di un nostro prossimo approfondimento.

Il nuovo cambio GRX DI2

Essenzialmente è uno Shimano DI2 12v da strada con una struttura più robusta (soprattutto per la gabbia) e lo Shadow+.
E la cosa non è casuale, anzi.
Infatti, come leggerete più avanti, Shimano ha voluto dare a questo gruppo lo stesso feeling e le stesse prestazioni di un gruppo road.
La cambiata è risultata la solita super efficace, silenziosa e rapida dei gruppi Shimano DI2 moderni.
Chapeau, Shimano…

Come va lo Shimano GRX DI2 con la doppia?

Innanzitutto, perché la doppia in un’epoca in cui il monocorona dilaga?
La risposta di Shimano è chiara: la doppia corona permette un range di rapporti più ampio rispetto al monocorona ed è una soluzione consigliabile soprattutto a chi con la bici gravel si impegna in viaggi oppure sa di dover affrontare scenari e terreni molto differenti.

Shimano GRX DI2 con la doppia

I rapporti che Shimano consente sul nuovo GRX DI2 12v sono apparentemente pochi, ma a conti fatti sono più che sufficienti: corone da 48-31 oppure da 46-30, mentre i pignoni sono 11-34 oppure 11-36, ossia i medesimi che troviamo, ad esempio, nel catalogo Ultegra.
E infatti la 3T Racemax Italia da me utilizzata aveva proprio pignoni 11-34 marchiati Ultegra.
Il range di rapporti effettivi è un po’ più ampio rispetto a un monocorona 40 con pignoni 10-51, ma soprattutto permette una spaziatura dei rapporti più equilibrata e più adatta ad un utilizzo che, volendo, può essere anche road, ultracycling, bike packing e addirittura racing (leggete più avanti).

Shimano GRX DI2 con la doppia

Per tale ragione, infatti, nel video ho detto che mi sembra uno Shimano Ultegra montato su una bici gravel, perché di fatto è come se lo fosse.
Ho menzionato l’ambito racing perché nessuno vieta di montare una guarnitura Dura-Ace 54-40 (occorre solo sostituire il deragliatore) nel caso in cui ci si trovasse a fare una gara gravel in pianura.

E la versione monocorona del GRX DI2 12v?

Arriverà più avanti (sebbene Shimano non si sia espressa a riguardo), anche se non sappiamo quando, e ipotizziamo che porterà in dote diverse caratteristiche tecniche del futuro XTR DI2 12v, atteso ormai da tempo.
Quindi, cari amanti del 1x, armatevi di pazienza…

Shimano GRX DI2 con la doppia

Shimano GRX DI2 con la doppia
La 3T Racemax Italia fornita per il test del nuovo GRX DI2

A chi consiglio lo Shimano GRX DI2 con la doppia?

Su strada la doppia corona è un elemento irrinunciabile e salendo su una bici gravel si potrebbe sentirne la mancanza.
Un po’ per abitudine e un po’ (soprattutto) per la spaziatura dei rapporti.
La doppia corona, quindi, non è affatto sparita e, anzi, secondo la visione ampia della bici propria di Shimano, ha ancora il suo perché.
Magari sarà meno popolare e forse sarà anche meno figa da vedere rispetto a un monocorona, ma occorre sempre valutare la prospettiva da cui la si guarda.
Ovvero da che tipo di ciclista uno è.
Quindi, grazie Shimano per avere a cuore le numerose e variegate esigenze del popolo dei ciclisti.

Nuovo Shimano GRX Di2 a 12 velocità: quanto costa

Deragliatore doppia Di2 a saldare (IFDRX825F9) – 199,99 €
Kit Freno Disco Ant. Di2 + Pinza + Tubo (IRX8251DLF6SC100A) – 459,99 €
Kit Freno Disco Post. Di2 + Pinza + Tubo (IRX8251DRRDSC170A) – 459,99 €
Cambio Post. 12v Di2 (IRDRX825A) – 359,99 €
Filo Elettrico 600mm (IEWSD300L060) – 29,99 €
Filo Elettrico 1200mm (IEWSD300L120) – 29,99 €
Cavo Di Ricarica 1700mm (EW-EC300) – 49,99 €
Batteria Interna (IBTDN3001) – 229,99 €

Cassette, dischi, catena e guarnitura sono gli stessi componenti gia presenti in gamma 12v meccanico.

Qui tutti i nostri articoli, video e approfondimenti sul mondo gravel.

Per informazioni Bike.Shimano.com