La Canyon Aeroad CF SL 8.0 Di2 riesce a proporre un ottimo montaggio con un rapporto qualità/prezzo difficile da trovare in altre proposte del mercato.
“Aeroad” è sinonimo di velocità e le linee filanti del telaio e dei componenti richiamano alla mente lunghi rettilinei e strade dove spingere al massimo questa bici dall’animo spiccatamente racing.

canyon aeroad CF SL

Il look della Aeroad CF SL è molto aggressivo e caratterizza questo modello in modo significativo.
Il reggisella dedicato e il manubrio aero integrato con l’attacco rendono la linea più filante.
A questi si aggiunge il profilo da 62 mm delle ruote DT Swiss ARC 1400 Dicut che fa dell’Aeroad un prodotto ideale per chi ama le alte velocità.

Canyon Aeroad CF SL




Il modello da noi testato va un po’ in controtendenza rispetto al trend del momento, poiché monta freni tradizionali e non freni a disco.
La gamma Canyon è però davvero ampia e potete trovare il modello che più vi si addice con entrambi i tipi di freno.

Questi sono solo alcuni dei modelli presenti sul sito Canyon

La sigla SL sta ad indicare la fascia di prodotti con il miglior rapporto qualità prezzo.
Se invece desiderate esclusivamente il meglio, Canyon propone la serie SLX che racchiude i suoi modelli top di gamma, costruiti con carbonio ad alto modulo ed i migliori componenti. Sono presenti anche i soli frameset così da poter soddisfare ogni esigenza di montaggio personalizzato.

Ho utilizzato la Canyon Aeroad CF SL 8.0 Di2 per diversi mesi, portandola anche in gara su un bel percorso veloce e tortuoso.
Nel video qui sotto trovate la descrizione e le sensazioni su strada:

1- DETTAGLI TECNICI TELAIO
– Geometria: 9,5
La Canyon Aeroad CF SL è proposta in ben 7 taglie che vanno dalla 2XS alla 2XL.
Sono coperte praticamente tutte le misure e tutte le altezze.
Canyon non utilizza la lunghezza del tubo orizzontale per definire la taglia del telaio e forse questo può disorientare i “vecchi” stradisti.

canyon aeroad CF SL

Chi invece viene dal mondo mtb troverà più comoda questa classificazione.
Nonostante la tabella di Canyon indichi per la mia altezza (183 cm) la taglia M (che corrisponde anche alla taglia 56 cm “classica”) ho preferito optare per la taglia L, un centimetro più abbondante ed un po’ più alta per quanto riguarda tubo sella e tubo sterzo.

Ovviamente stiamo parlando di una bici aero e quindi la geometria è finalizzata a spingere il ciclista in una posizione distesa ed efficace in termini di penetrazione aerodinamica, anche se non in modo così estremo.
Lo stack in taglia L è di 570 mm mentre il tubo sterzo è di 167 mm.
Anche il reach aiuta in questo senso con i suoi 403 mm di lunghezza.
Il tubo sella ha un’inclinazione abbastanza “classica” con i suoi 73,5 gradi.
L’angolo sterzo non è dei più aperti e con 73,3 gradi rimarca la vena racing di questo modello.

– Assetto in sella: 9
La Canyon Aeroad CF SL è marcatamente racing e questo si ripercuote sull’assetto in sella. Posizione bassa e protesa verso l’anteriore così da aumentare l’efficienza aerodinamica. Devo ammettere, però, che dopo i primi chilometri ho trovato la Aeroad molto comoda. Forse la scelta di utilizzare una taglia L in luogo alla M consigliata da Canyon è stato un plus.

Il tubo sterzo generoso mi ha permesso di non avere troppa differenza di altezza tra sella e manubrio, lasciando la bici più comoda, anche per lunghe sessioni di allenamento.
La sella Fizik Airone R5 è poi una certezza in termini di comodità e questo ha amplificato ancora di più questa sensazione.

Lo stesso discorso vale per il manubrio: davvero comodo anche se l’integrazione con l’attacco impone di essere molto precisi nella scelta della taglia in fase di acquisto.

– Cura costruttiva: 9,5
Ogni volta che ho avuto modo di testare una bici Canyon è stato un vero piacere.
Ogni dettaglio è curato e studiato ad hoc.
La bici arriva perfettamente imballata e protetta con tutto quello che serve per il montaggio, dai tool al kit di trasformazione tubeless delle ruote DT Swiss.

I particolari sono di livello e ci sono voluti davvero pochi minuti per portare la bici in strada. Le linee sono curate e la scelta di utilizzare componenti dedicati come reggisella e manubrio/attacco rende il tutto più “prezioso”.

La chiusura del reggisella è a scomparsa mentre nella zona sterzo Canyon ha fatto davvero un bel lavoro integrando perfettamente il tubo sterzo con l’attacco manubrio grazie a degli spacers dedicati.
I cavi passano completamente all’interno del telaio e la trasmissione Shimano Ultegra Di2 aiuta a mantenere alta la pulizia d’insieme.

La centralina e la relativa presa di ricarica sono nascoste sotto l’attacco manubrio con un apposito fermo che la tiene in posizione.

canyon aeroad CF SL

– Componentistica utilizzata: 9,5
Se consideriamo la componentistica utilizzata in rapporto al prezzo a cui viene proposta questa Aeroad CF SL 8.0 Di2, possiamo dire che Canyon ha fatto un ottimo lavoro.
A 4199 € abbiamo una bici aero completamente in carbonio, con ruote di livello come le DT Swiss Arc 1400 (decisamente migliori rispetto alle Reynolds presenti su altri montaggi del catalogo) montate con gomme Continental GP Attak con sezione da 25 mm, trasmissione completa Shimano Ultegra Di2 e componenti di livello come il manubrio Canyon, bello e funzionale.

Ovviamente stiamo parlando di una bici con freno tradizionale e questo aiuta nel mantenere il prezzo più basso, ma è pur sempre un modello dalle prestazioni di tutto rispetto.

Canyon ci ha fornito come accessorio un pratico attacco per il ciclocomputer da montare direttamente sotto l’attacco manubrio.
Ben fatto e solido.
Consigliatissimo se vogliamo mantenere le linee della bici ancora più pulite.

Da segnalare la presenza all’interno della scatola del kit di trasformazione tubeless per le ruote comprendente le valvole ed i liquido sigillante.
Questo permette di aumentare ancora di più l’efficienza e il comfort della Aeroad.

– Peso bici: 8
Con un peso di 7,4 chilogrammi in taglia L questa Canyon Aeroad CF SL alza ancora di più il suo rapporto qualità/prezzo.
Ovviamente non è una bici con freno a disco, però teniamo in considerazione le ruote con profilo da 62 mm di altezza.

– Prezzo bici: 9
Il prezzo di questa Aeroad, di 4.199 €, può non sembrare bassissimo in termini assoluti e non si piazza di certo nella fascia delle entry level.
Va tenuto in considerazione, però, il confronto con il prezzo medio di una bici aero ed il montaggio di questo modello, decisamente oculato e con particolari di livello.

Canyon Aeroad CF SL

– Garanzia sul telaio: 9
Canyon offre 6 anni di garanzia per tutti i suoi telai se soggetti a rotture o difetti. Oltre a questo servizio l’azienda tedesca offre nei primi 3 anni dall’acquisto un servizio di crash replacement che permette di sostituire i componenti della propria bici a prezzi ribassati.

Voto finale (da 1 a 10): 9,07

2 – COMPORTAMENTO IN SALITA
La Canyon Aeroad CF SL 8.0 Di2 non è certamente la bici più adatta alle ascese e questo è rimarcato ancora di più dalle ruote a profilo altissimo.
Non è però un dispiacere pedalare in salita e se non si cerca la prestazione assoluta è comunque una buona compagna di avventure.

Da seduti la posizione è abbastanza comoda, mentre quando ci si alza in piedi sui pedali si avverte la compattezza del carro e la sua rigidità.

Voto finale (da 1 a 10): 7,5

canyon aeroad CF SL

3 – COMPORTAMENTO IN DISCESA
In discesa mi sono davvero divertito con questa bici.
La posizione è molto aggressiva e porta a spingere fin da subito.
La precisione di guida è buona e anche ad alte velocità è facile mantenere la traiettoria impostata.

Ovviamente il freno tradizionale perde qualcosa in termini di potenza assoluta e sensibilità, ma basta ricalibrare i propri riferimenti per andare comunque forte.

Voto finale (da 1 a 10): 8,5

Canyon Aeroad CF SL

4 – COMPORTAMENTO IN PIANURA
In pianura la Canyon Aeroad CF SL da il meglio di sé.
Lo spirito aero di questo modello invita a spingere forte sui pedali per mantenere alta l’andatura.
È facile raggiungere, mantenere o superare velocità superiori ai 35 chilometri orari.
Le ruote a profilo molto alto sono un valido aiuto in questo senso grazie anche all’ottima scorrevolezza dei mozzi DT Swiss.

Quando ci alziamo in piedi sui pedali per sprintare si avverte subito come il carro compatto e il nodo movimento centrale lavorino all’unisono per trasmettere a terra tutta la potenza espressa.
Discorso un po’ diverso per la zona sterzo.
Se nella guida si è rivelata precisa e veloce quando andiamo a tirare con forza il manubrio la solidità d’insieme viene un po’ meno e si avverte una leggera flessione.
Come detto sopra questa Canyon Aeroad CF SL 8.0 Di2 si è rivelata, nonostante l’animo racing, molto comoda.

Durante le sessioni di allenamento non ho mai avuto nessun tipo di dolore o fastidio anche dopo diverse ore in sella, segno che la dissipazione delle vibrazioni e la posizione in sella sono state ben studiate.

Voto finale (da 1 a 10): 9

IN CONCLUSIONE
Ad un prezzo di 4.199 € la Canyon Aeroad CF SL 8.0 Di2 si propone come un’ottima scelta per chi cerca un modello aero dalle caratteristiche tecniche e prestazionali elevate senza dover svuotare il conto in banca.

canyon aeroad CF SL

La trasmissione Shimano Ultegra Di2, unita alle ruote DT Swiss ARC 1400, garantiscono un’estetica aggressiva e prestazioni di alto livello.
Sicuramente questo modello non è consigliabile ad un neofita, ma piuttosto al ciclista con qualche anno di esperienza alle spalle, che vuole divertirsi e spingere forte in pianura e nei circuiti veloci.

La mancanza del freno a disco si fa a mio avviso sentire, ma sappiamo benissimo che la scelta di questo componente è ancora un argomento delicato per molti.
Canyon ha però un ampio catalogo capace di soddisfare ogni esigenza.

canyon aeroad CF SL

Sul sito Canyon potete trovare la gamma completa Aeroad e tutte le altre proposte del brand tedesco.

Qui invece trovate tutti i test pubblicati su BiciDaStrada.it



VALUTAZIONE IN SINTESI
Dettagli tecnici
9.07
In salita
7.5
In discesa
8.5
In pianura
9