La bici da strada di gamma media del marchio veneto fondato nel 1977 a Caldogno (Vi) si rifà il look. La nuova Basso Venta R declina nuove geometrie, un design inedito e soluzioni tecniche mutuate dall’alto di gamma.
Il tutto ad un prezzo che si assesta sotto i 3.000 euro. Niente male per una piattaforma 100% Made in Italy.

Di seguito tutti i dettagli e le prime immagini di questa bicicletta che andremo a mettere sotto torchio nelle prossime settimane: rimanete sintonizzati per il test!

nuova Basso Venta R

Una bici “stravolta”: dalla strada al gravel leggero

Venta R è una bici polivalente.
Una all-road che grazie a passaggi ruota generosi, in grado di ospitare coperture con sezione massima pari a 35 mm (700x35c), permette di spaziare dalla strada allo sterrato leggero senza particolari modifiche o accorgimenti.

Da notare che questa novità non andrà, al momento, a sostituire la Venta Disc e la Venta Rim che continueranno ad essere presenti in gamma.

nuova Basso Venta R
La Basso Venta R con coperture da 28 mm (700x28c) su ruote Microtech MCT Disc con canale interno da 21 mm.

Il telaio, progettato, sviluppato e prodotto da Basso in Italia, è costruito in fibra di carbonio Torayca T700. Un modulo intermedio che offre il giusto equilibrio tra resistenza, elasticità e peso contenuto.

Sette le taglie telaio (42, 48, 51, 53, 56, 58 e 61 mm) con quote riviste in particolare per quanto riguarda l’angolo di sterzo che ora è più chiuso.

Il rapporto stack-to-reach in taglia 53 è pari a 1.49.
La bici non ha quindi una vocazione corsaiola ed intende proporsi ad un pubblico ampio che non mette l’agonismo al primo posto.

Cambiano radicalmente anche le forme.
Il retrotreno gode di una nuova concezione: i foderi alti del carro sono più sottili con un punto d’innesto sul tubo piantone ribassato. Tubo piantone che presenta una sezione a coda tronca e l’incasso per la ruota posteriore.

Basso però ha messo mano anche al triangolo principale cercando di ottimizzare dal punto di vista aerodinamico ogni porzione del telaio a partire dal tubo di sterzo.

Sulle taglie più piccole (in foto la taglia 48 cm) lo sloping è più marcato rispetto alla tradizionale conformazione estetica che è una delle peculiarità di Basso.

nuova Basso Venta R

Una scelta che è stata adottata non solo per incrementare la rigidezza: lo standover (l’altezza da terra del punto mediano del tubo orizzontale) risulta ridotto a tutto vantaggio della comodità quando si deve scendere dalla bici.

Il collaudato serraggio reggisella 3B Clamp System Gen 2 è l’unico vero punto di contatto con il recente passato.

Basso Venta R: serie sterzo d’alta gamma

Rispetto alla precedente generazione prodotto cambia anche il passaggio cavi ora completamente interno grazie al serie stezo Microtech Integrated Cables, la stessa utilizzata in tutte le biciclette Basso d’alta gamma.

Le sedi dei cuscinetti sono ricavati da stampo senza l’impiego di inserti e boccole aggiuntive.

Il tutto è abbinato ad un set manubrio, attacco + piega, in lega di alluminio.
Il cambio dell’attacco risulta così semplice e veloce.

Allestimento, peso e prezzo

Questa nuova bicicletta adotta un’unica scheda montaggio: gruppo trasmissione Shimano 105 R7100 meccanico 12v (guarnitura 50-34 e pacco pignoni 11-34) e ruote proprietarie Microtech MCT Disc tubeless ready con cerchio in lega di alluminio (altezza 30 mm, canale interno 21 mm).

Due le opzioni colore: Magma Black (in foto) e Pearl White.
Entrambe le verniciature adottano una finitura lucida con decalcomanie iridescenti.

Tutti i modelli Venta R sono compatibili con il supporto ciclocomputer Diamante (standard Garmin/Wahoo) e luce posteriore Knog Mid Cobber che viene fornita con adattatore dedicato al reggisella Basso.
I due accessori sono venduti separatamente.

La Basso Venta R pesa 8,8 kg (taglia 53 senza pedali).

Prezzo

Basso Venta R (Magma Black/Pearl White): 2.849 euro

Basso Venta R

Per maggiori informazioni: basso.news/VentaR

QUI tutte le news, i test e gli approfondimenti riguardanti Basso.

Qui sotto il confronto tra i due modelli d’alta gamma del marchio veneto.

Basso Diamante SV e Diamante: caratteristiche e differenze