Cinque tappe per il Giro delle Dolomiti 2023, che tornerà sulle montagne del Trentino-Alto Adige dal 24 al 28 luglio prossimi.
Ogni giorno si partirà dalla base di Bolzano e si pedalerà verso paesaggi e passi alpini davvero iconici: dalla Val di Fiemme al massiccio del Sella, dal Passo Stelvio al Fedaia.
In ogni tappa si svolgerà una crono in montagna che contribuirà a decretare la vincitrice e il vincitore della classifica generale.

Giro delle Dolomiti 2023
Foto: Fotostudio3, B.Ravanelli

Per la 46ª edizione, infatti, l’ASD Giro delle Dolomiti, l’associazione senza scopo di lucro che organizza l’evento dal 1977, ha ideato una nuova formula più compatta, dal lunedì al venerdì.

«Ogni giorno partiremo da Fiera Bolzano, che sarà il centro logistico dell’evento, alla volta delle montagne altoatesine e trentine. Le tappe di quest’anno sono ricche di fascino, e raggiungono meravigliosi passi dolomitici – precisa Bettina Ravanelli, la presidente dell’ASD Giro delle DolomitiMolti di questi passi ‘classici’ negli ultimi anni hanno ospitato anche la carovana del Giro d’Italia”. Ci auguriamo di accogliere molti partecipanti

Foto: B. Ravanelli

Nel 2023 la distanza complessiva coperta dalle cinque tappe sarà di 503,5 chilometri, il dislivello di circa 11.509 metri.

Giro delle Dolomiti 2023: le tappe

Tappa 1 – Val di Fiemme (lunedì 24 luglio)

Il Giro delle Dolomiti 2023 prenderà il via il 24 luglio con la tappa in Val di Fiemme che coprirà una distanza di 87,3 chilometri con un dislivello di 1980 metri.
Da Fiera Bolzano i ciclisti si dirigeranno in Bassa Atesina e saliranno verso la trentina Val di Fiemme. Raggiungeranno Cavalese e inizieranno la salita verso Passo Lavazè, che corrisponderà al tratto cronometrato di questa tappa (10,4 km, 798 m D).
Scenderanno poi verso Novale e affronteranno l’impegnativa salita verso Obereggen, ai piedi del Latemar. Dopo l’ultimo sforzo di giornata, li aspetterà una lunga discesa attraverso la Val d’Ega fino a Bolzano.

Distanza: 87,3 km
Dislivello: 1980 m
Tratto cronometrato: 10,4 km/798 m di dislivello

Tappa 2 – Sellaronda (martedì 25 luglio)

Il giorno successivo i partecipanti affronteranno la tappa regina della manifestazione: con i suoi 159,8 chilometri e il dislivello di 3400 metri, la tappa Giro dei 4 passi–Sellaronda sarà la più lunga e impegnativa dell’intera manifestazione.
Il 25 luglio i ciclisti pedaleranno da Bolzano fino a Selva Gardena, dove li attenderà la crono in montagna fino a Passo Sella (10,4 km, 704 m D). Ma le salite non finiranno lì: nella stessa giornata affronteranno anche i passi Pordoi, Campolongo e Gardena.
Da Passo Gardena, infine, torneranno a Bolzano.

Foto: Sportissimus

Distanza: 159,5 km
Dislivello: 3400 m
Tratto cronometrato: 10,4 km/704 m di dislivello

Tappa 3 – Passo Stelvio (mercoledì 26 luglio)

La tappa del mercoledì coprirà una distanza di 63,7 chilometri con dislivello di 1893 metri.
Da Fiera Bolzano le cicliste e i ciclisti si sposteranno in pullman fino a Prato allo Stelvio, dove avrà inizio la frazione cronometrata (23,2 km, 1808 m D) sulla “regina delle strade alpine” fino a Passo Stelvio. Dal passo, i partecipanti raggiungeranno Passo Umbrail (Giogo di S. Maria), al confine tra Italia e Svizzera.
Entrati in Svizzera, percorreranno la Valle Monastero verso l’Italia, raggiungeranno la Val Venosta e faranno ritorno al punto di partenza.

Distanza: 63,7 km
Dislivello: 1893 m
Tratto cronometrato: 23,2 km/1808 m di dislivello

Tappa 4 – Passo Fedaia (giovedì 27 luglio)

Un altro passo leggendario, ai piedi della montagna più alta delle Dolomiti, sarà affrontato nella giornata di giovedì 27 luglio: Passo Fedaia.
Nei 142 chilometri della tappa, che avrà un dislivello complessivo di 2898 metri, da Bolzano i partecipanti saliranno a Passo Costalunga e raggiungeranno la trentina Val di Fassa. Percorreranno la valle, oltrepasseranno Canazei e si dirigeranno a Penia.
Lì avrà inizio il tratto cronometrato (7,3 km, 504 m D) che finirà alla diga del lago di Fedaia, ai piedi della Marmolada.
Arrivati lì, i ciclisti affronteranno il ritorno sulla via dell’andata fino Passo Costalunga e poi verso Passo Nigra, Tires, Prato Isarco e infine Bolzano.

Foto: Sportograf, Herb, B.Ravanelli

Distanza: 142 km
Dislivello: 2898 m
Tratto cronometrato 1: 7,3 km/504 m dislivello

Tappa 5 – San Genesio – Meltina (venerdì 28 luglio)

La quinta e ultima tappa di venerdì 28 luglio sarà più breve e meno impegnativa delle precedenti e chiuderà in bellezza il 46° Giro delle Dolomiti.
Nei 51 chilometri di percorso con un dislivello di 1338 metri, i partecipanti affronteranno la salita da Bolzano a San Genesio, che corrisponderà al tratto cronometrato (10,8 km, 942 m D), e poi si sposteranno fino a Meltina attraverso l’altipiano del Salto.
Da lì faranno ritorno a Bolzano, passando per Terlano.

Foto: Sportograf, Herb, B.Ravanelli

Distanza: 51 km
Dislivello: 1338 m
Tratto cronometrato: 10,8 km/942 m di dislivello

Iscrizioni aperte

Le persone interessate a partecipare al Giro delle Dolomiti 2023 possono iscriversi fin da subito all’intera manifestazione oppure alle singole tappe.
La quota d’iscrizione all’intera manifestazione, quindi a tutte e cinque le tappe, ammonta a 550 euro per chi si iscriverà entro il 31 gennaio 2023, la partecipazione a una singola tappa costa 130 euro.
Per iscriversi o avere ulteriori informazioni, tutti gli interessati possono consultare il sito web www.girodolomiti.com.

Se amate macinare chilometri sulle Dolomiti, qui trovate molti altri spunti.