La Fiera del Cicloturismo si terrà anche quest’anno allo spazio Dumbo di Bologna dal 5 al 7 aprile.
Se sabato 7 e domenica 8 sono giornate rivolte al grande pubblico degli appassionati in cerca di idee e ispirazione per i loro prossimi viaggi in bici, con il Forum del Cicloturismo il venerdì sarà rivolto agli operatori del settore o aspiranti tali.

Una giornata per fare networking, ascoltare le storie di chi ha investito e raccolto risultati con progetti innovativi, ma anche formazione e laboratori.
Il cicloturismo è infatti ad oggi uno dei settori economici in maggiore espansione, con un impatto economico di oltre 4 miliardi di euro nel 2022 in Italia.

forum del cicloturismo

Formazione per un settore in crescita

I tour operator specializzati, in particolare, hanno visto crescere triplicarsi il loro fatturato nell’ultimo triennio (fonte rapporto ISNART sul cicloturismo), complice la pandemia e la riscoperta di un turismo dinamico che non sembra essere una moda passeggera.

Se l’entusiasmo e l’ottimismo che caratterizzano il cicloturismo in questo momento sono ingredienti fondamentali per la sua crescita, diventa indispensabile provvederlo di professionalità ancora carenti soprattutto fra chi è “alle prime armi”.

A chi si rivolge il Forum del Cicloturismo

Il programma del Forum del Cicloturismo prevede attività rivolte a diverse tipologie di attori del settore cicloturistico.
Si parte con una formazione dedicata agli hotel, alle guide cicloturistiche, ai noleggi e ai tour operator che desiderino proporre pacchetti legati alla bici.

Una formazione è prevista anche per i giornalisti che si occupano del tema, per imparare a comunicare nel modo migliore tutto quanto riguarda il turismo a pedali.
Sarà inoltre presentato il nuovo rapporto ISNART sui dati cicloturismo in Italia, che darà un quadro più dettagliato dello stato dell’arte e delle prospettive di sviluppo del settore.

Le best practice del settore

Infine, nel corso di un panel strutturato, saranno presentate alcune best practice del settore.
Tra queste la Ciclovia Alpe Adria, Catalogna, Gran Canaria, BRN Village e lo stesso Bikenomist, organizzatore della Fiera e del Forum del Cicloturismo, che ha visto crescere il suo fatturato del 70% nel 2023.

La Catalogna, con le più note destinazioni di Girona e della Costa Brava, è stata una delle regioni europee che negli ultimi anni ha creduto di più nel cicloturismo e nel suo potenziale.
Animata dal traino del ciclismo professionistico, la regione spagnola ha saputo farne un’opportunità di destagionalizzazione e diversificazione dell’offerta turistica diventando oggi uno dei poli più attrattivi per chi pratica la bici come sport.

La Ciclovia dell’Alpe Adria, che parte da Salisburgo e raggiunge Grado in 400 km, ha avuto negli ultimi anni un tale successo da spingere la regione Friuli-Venezia Giulia e il team Bike di Promoturismo FVG a proporre una rete di itinerari alternativi per evitare il sovraffollamento.

Gran Canaria è stata forse la prima destinazione europea a puntare fortemente sul cicloturismo. Riconosciuta per questo con l’Oscar del Cicloturismo nel 2023 è una meta particolarmente cara agli italiani, con tantissimi bike hotel, 28 differenti noleggi specializzati e un’associazione dedicata.
Ma l’isola ha fatto di più, abbracciando sin dal 2016 un piano per promuovere l’acquisto e l’uso di bici e la pratica sportiva anche fra i residenti, riducendo così le emissioni di CO2 e migliorando la salute generale dell’area.

Infine, emblematico il caso del BRN Village che in Romagna nei soli primi sei mesi di apertura ha portato più di 200.000 visitatori all’interno della struttura dedicata alla bici realizzata al posto di un vecchio zuccherificio.
La giornata rappresenterà ovviamente anche un’opportunità per buyer ed espositori per intessere relazioni e dare vita a nuove collaborazioni.

Non solo destinazioni turistiche 

«Vogliamo creare una piattaforma per l’incontro di tutti coloro che operano professionalmente in questo settore o che vogliono farlo» ha detto Pinar Pinzuti, direttrice della Fiera e membro del consiglio di Eurovelo.

La partecipazione al Forum del Cicloturismo è aperta ad albergatori, guide, noleggiatori, tour operator, organizzatori di eventi, sia che si avvicinino per la prima volta a questo settore sia che vogliano migliorare le proprie competenze.

L’evento B2B di venerdì 5 aprile è accessibile su prenotazione e anticipa le due giornate rivolte al pubblico ad accesso gratuito previa registrazione.
Previste per l’edizione di quest’anno alcune novità:
più spazio ai workshop e ai racconti di esperienze con i Bikeitalia Talks, accanto ad un’area espositiva ancora più ampia per accogliere le proposte di mete per le vacanze attive, italiane ed estere e quelle dei  produttori di bici e accessori.

Oltre 80 tra destinazioni, operatori e produttori in Italia e nel mondo hanno già confermato la loro partecipazione.
Tra le destinazioni Spagna, Turchia, Slovenia, Croazia, Belgio, Giordania, Regione Sicilia, Veneto, Basilicata, Toscana e Friuli Venezia Giulia e molte altre che hanno puntato al turismo attivo.
Confermati anche brand del settore bici e servizi come Shimano, Canyon, Decathlon, Gazelle, Ducati, Bergamont, BRN, Repower e altri.

Per partecipare al Forum del Cicloturismo è necessario registrarsi QUI.

Per tutte le informazioni sul programma della Fiera del Cicloturismo e per partecipare visitate il sito dedicato QUI.

Qui sotto invece il nostro racconto dell’edizione 2023 della Fiera.

Cosa ci dice il successo della Fiera del Cicloturismo a Bologna