Che casco sta usando la Trek-Segafredo in questa prima parte del 2023?
Gli osservatori più attenti avranno notato che da inizio stagione i corridori del team americano stanno indossando un casco aerodinamico molto particolare.

I caschi della Trek-Segafredo sono forniti da Bontrager, marchio satellite di Trek per quanto riguarda caschi, abbigliamento e accessori, ma spulciando sul sito Bontrager di questo prodotto (ancora) non si trova nulla.

Che casco sta usando la Trek-Segafredo
Foto Trek-Segafredo – Alessandro Perrone/SprintCyclingAgency©2023

E’ il nuovo Bontrager Ballista che ancora deve essere lanciato ufficialmente?
E’ stato il nostro primo pensiero e alcune immagini di dettaglio scattate dopo la vittoria di Pedersen alla Parigi-Nizza ce ne hanno dato conferma.
Come si vede dalla foto qui sotto, infatti, sulla parte posteriore del casco si legge chiaramente la scritta Ballista.

Quando arriverà in commercio? Da Trek bocche cucite, ma sul sito il vecchio Ballista non è più presente già da qualche tempo e questo lascia presagire che il nuovo sia pronto al lancio.

Foto Trek-Segafredo – Luca Bettini/SprintCyclingAgency©2023
Che casco sta usando la Trek-Segafredo
Foto Trek-Segafredo

Nuovo Bontrager Ballista: chiusura innovativa firmata Boa?

La forma del nuovo Ballista non passa inosservata ed è molto diversa dal modello precedente (foto qui sotto).
Si caratterizza per 3 grandi prese d’aria nella zona anteriore e da una sulla parte alta, che in qualche modo somigliano al Kask Utopia.
Le due feritoie anteriori più esterne sembrano funzionare anche da supporto portaocchiali.

Il profilo del vecchio Bontrager Ballista

L’aspetto più particolare, però, riguarda la zona posteriore, dove trova spazio un prolungamento di colore diverso che lo fa somigliare parecchio a un casco da crono.

Dalle immagini emerge un altro dettaglio interessante relativo al sistema di chiusura.
Sul rotore di serraggio, infatti, si legge piuttosto chiaramente la scritta BOA, leader indiscusso quando si parla di rotori di chiusura nel segmento scarpe. Il sistema BOA Fit non è una novità in casa Bontrager, poiché è già impiegato in altri prodotti, ma ora pare essere ancora più minimale, con un solo cavo che “fascia” la testa.
Siamo curiosi di capire come sarà fatto…

Il bollo giallo sulla parte posteriore identifica inequivocabilmente che il casco sarà dotato anche di Mips.

Che casco sta usando la Trek-Segafredo
Foto Trek-Segafredo – Luca Bettini/SprintCyclingAgency©2023

In arrivo anche un nuovo Velocis

Insieme al nuovo Ballista Bontrager potrebbe lanciare anche il nuovo Velocis.
D’altronde anche Specialized, lo scorso anno, ha svelato contemporaneamente le rinnovate versioni di Evade e Prevail.

Già dal Tour de France 2022, infatti, molti atleti della Trek-Segafredo hanno iniziato a indossare un casco non presente nel catalogo Bontrager, particolarmente ricco di prese d’aria.
Tra gli altri dettagli si nota come una parte della struttura sia realizzata in fibra di carbonio (vedi foto sotto) e anche in questo caso il sistema di chiusura è firmato BOA.

Foto Trek Segafredo
A sinistra quello che potrebbe essere il nuovo Velocis. A destra il nuovo Ballista. Foto Trek-Segafredo – Rafa Gomez/SprintCyclingAgency©2023

Per maggiori informazioni: trekbikes.com

Foto d’apertura Trek-Segafredo Luca Bettini/SprintCyclingAgency©2023