COMUNICATO UFFICIALE

Torna sul mercato dopo molti anni la Bianchi Sprint, un modello di riferimento per i ciclisti degli anni Settanta, oltre che un’icona storica delle due ruote.
Bianchi lancia una nuova versione del rinomato modello Racing, condividendone la filosofiaprogettuale: una bici da corsa pensata per quanti si avvicinano al mondo delle competizioni.

Bianchi Sprint





La Bianchi Sprint, infatti, rientra tra le bici racing proposte dalla casa di Treviglio, quindi pensata per massimizzare la performance, così come lo sono la Specialissima, la Oltre XR4 e la XR3.
Le linee sono filanti ed essenziali, come da tradizione Bianchi, ma la forma squadrata dei tubi lascia spazio alla modernità e alle ultime tendenze in merito di realizzazione dei telai. Come per quasi tutti i prodotti Bianchi più recenti, Sprint è disponibile sia in versione disc, sia con freni tradizionali.

Bianchi Sprint

 

GEOMETRIE RACING
Il telaio in carbonio monoscocca è stato concepito con specifica geometria racing: il risultato è una piattaforma aggressiva ideale per supportare il ciclista in fase di attacco o negli sprint. Il DNA racing è ulteriormente certificato dal profilo aerodimanico del tubo sterzo.

La forcella in carbonio, leggera, si fa apprezzare in salita e garantisce grande maneggevolezza in curva. Sprint si propone come il mezzo ideale sia per gli amanti delle lunghe distanze nelle granfondo, sia per quanti aspirano a entrare nel mondo dei criterium e delle gare su strada.

Bianchi Sprint
PASSAGGIO RUOTA AMPIO
Il telaio Sprint è compatibile con pneumatici di sezione ampia per aumentare il comfort ed il grip senza sacrificare l’efficacia di rotolamento o la velocità.La versione Disc può ospitare pneumatici fino a 700×32, mentre il modello per freno tradizionale è compatibile con coperture 700×28.
Bianchi Sprint
ESTETICA ESSENZIALE
I foderi bassi, gli steli della forcella, il tubo orizzontale ed il tubo obliquo propongono un raffinato tema grafico che utilizza il logotipo Bianchi, con un solo elemento evidenziato in colore contrastante.
Bianchi Sprint

Non poteva mancare nelle due varianti colore disponibili l’inconfondibile Celeste Bianchi, in un caso come colore dominante, nell’altro utilizzato per i dettagli su una base nera.
Il passaggio cavi interno permette di preservare pulizia ed eleganza delle linee del telaio.

Bianchi Sprint
Bianchi Sprint
Il colore nero con finiture Celeste Bianchi rappresenta l’alternativa al telaio completamente celeste.
GEOMETRIE E ALLESTIMENTI
La Bianchi Sprint rim brake è disponibile in 2 allestimenti nella, con montaggio Shimano 105 o Ultegra.
La Bianchi Sprint Disc, invece, prevede 3 allestimenti: Shimano 105, Shimano Ultegra e il nuovissimo Sram Force eTap AXS a 12 velocità.

Le taglie vanno dalla 44 alla 61 per la Sprint rim brake, e dalla 47 alla 61 per la Sprint Disc.
Le geometrie tra il telaio disc e quello per freno tradizionale sono leggermente diverse, come potete vedere dalle due tabelle qui sotto.

Bianchi Sprint
Geometria Bianchi Sprint per freno a disco.
Bianchi Sprint
Geometrie Bianchi Sprint per freno tradizionale.

Prezzo al pubblico: a partire da 2.000 euro.

Per maggiori informazioni: bianchi.com