E’ stato svelato oggi il percorso della Tirreno-Adriatico 2024, che prenderà il via il 4 marzo da Lido di Camaiore per concludersi, come ormai di consueto, a San Benedetto del Tronto.

Nel mezzo ci saranno una crono individuale, tre tappe pianeggianti, due per finisseurs e un duro arrivo in salita sul Monte Petrano.
Le regioni toccante saranno quattro (Toscana, Umbria, Marche e Abruzzo) per un totale di 1.115 km.

Percorso Tirreno-Adriatico 2024

Mauro Vegni, Stefano Allocchio e Daniele Bennati sul palco in compagnia dei rappresentanti dei Comitati Tappa della 59^ Tirreno-Adriatico Crédit Agricole

Percorso Tirreno-Adriatico 2024: dettagli e altimetrie

04.03.2024 – Tappa 1 – Lido di Camaiore-Lido di Camaiore (ITT), 10 km

Cronometro individuale perfettamente pianeggiante composta da una due settori praticamente rettilinei che corrono in andata e ritorno sui lungomare di Camaiore e Viareggio, con soltanto alcune curve di raccordo e il “giro di boa”. Svolta a U al km 5.4 a Viareggio dove viene rilevato il tempo intermedio. Successivo rientro rettilineo al Lido di Camaiore dove una svolta a S immette nell’ultimo chilometro.
Prova per specialisti puri.

Percorso Tirreno-Adriatico 2024

05.03.2024 – Tappa 2 – Camaiore-Follonica, 198 km

Tappa mossa, specialmente nella seconda parte. Partenza da Camaiore e attraverso Montemagno si raggiunge prima Pisa e poi il Livornese per abbandonare la parte completamente pianeggiante e salire a Castellina Marittima, dove proseguendo verso sud si attraversano Riparbella e Canneto.
Una volta terminato il lungo tratto che segue, prevalentemente in discesa, si entra nel circuito finale di circa 20 km da ripetere una volta.

Percorso Tirreno-Adriatico 2024

06.03.2024 – Tappa 3 – Volterra-Gualdo Tadino, 220 km

Tappa molto lunga e abbastanza ondulata nella prima parte, che scorre lungo le colline del senese attraversando anche Siena. Da segnalare nel primo tratto quattro passaggi a livello consecutivi sulla medesima linea (secondaria).
Dopo Torrita di Siena le asperità si addolciscono e lungo la piana del Trasimeno che porta a Perugia si percorrono strade prevalentemente rettilinee, a volte con carreggiata ristretta. Si affronta in seguito la salita pedalabile di Casacastalda la cui discesa porta direttamente all’arrivo.
La retta finale è in leggera salita, con pendenze attorno al 4%. Dovrebbe esserci un arrivo allo sprint, ma sarà una volata atipica.

07.03.2024 – Tappa 4 – Arrone-Giulianova, 207 km

Tappa divisa in due parti: l’avvicinamento al circuito finale e il circuito stesso.
La prima parte si svolge nel parco dei Monti Sibillini, con la suggestiva salita al Valico di Castelluccio, per attraversare l’omonima Piana prima di raggiungere Arquata del Tronto e la Salaria. Sulla Salaria sono da segnalare numerose gallerie e alcuni restringimenti, ma prevalentemente ci si muove su strada larga e mediamente ben pavimentata. 

Al km 178 si entra nel circuito finale d 22,7 km caratterizzato da una lieve ascesa verso Mosciano Sant’Angelo e dagli ultimi 3 km al 4,5%.

08.03.2024 – Tappa 5 – Torricella Sicura-Valle Castellana, 146 km

Tappa molto mossa, senza respiro e con la difficile salita di San Giacomo nel finale, che contribuirà a dare un volto più preciso alla generale.
Da Torricella Sicura, dopo il km 0 posto a Teramo al termine della discesa iniziale, è un continuo susseguirsi di salite e discese. Si attraversano alcuni luoghi molto frequentati dalla Corsa dei Due Mari come Castellalto e Bellante e alcuni di un recente passato come Campli e Civitella del Tronto.
Il tracciato si presenta estremamente articolato sia altimetricamente che planimetricamente. Dopo Villa Lempa si sale a San Giacomo dal versante Est (12 km al 6,2% medio) e si scende nella valle del Castellano con 10 km ondulati accanto al Lago. L’ultimo chilometro è in salita con una pendenza media di circa il 7%.

Percorso Tirreno-Adriatico 2024

09.03.2024 – Tappa 6 – Sassoferrato-Cagli (Monte Petrano), 180 km

Sarà la tappa decisiva della Tirreno-Adriatico 2024.
Si snoda lungo le valli marchigiane con continui saliscendi nella prima parte intervallati da alcune salite importanti come la Forchetta di Valle Avellana e la salita di Pian di Trebbio. Prima del Monte Petrano si scala la breve e ripida salita di Moria (2,5 km circa al 9%) per giungere a Cagli dove inizia la dura ascesa finale: 10,1 km all’8,1% con punte oltre il 12%.
E’ una salita che conosciamo bene, dove si possono fare distacchi importanti e ci aspettiamo grande spettacolo.

QUI trovate i dettagli della salita riportati da climbfinder.com

Percorso Tirreno-Adriatico 2024

10.03.2024 – Tappa 7 – San Benedetto del Tronto-San Benedetto del Tronto, 154 km 

Tappa mossa nella prima parte e assolutamente piatta negli ultimi 80 km.
Partenza immediatamente a salire con passaggio a Monteprandone e poi salita impegnativa a Montedinove. Seguono un po’ di saliscendi attraverso Montalto delle Marche fino al passaggio da Ripatransone. Lunga discesa fino a Grottammare prima di entrare nel circuito di circa 15 km da ripetere 5 volte, scorrevole e completamente pianeggiante.
Arrivo in volata quasi certo.

Per maggiori informazioni: tirrenoadriatico.it