Ma perché le bici si pesano senza pedali?
Ogni volta che facciamo un test o presentiamo una nuova bicicletta questa domanda prima o poi arriva. E così, per tagliare la testa al toro, abbiamo deciso di rispondere in maniera molto semplice.

Per prima cosa, praticamente tutte le bici di media/alta gamma vengono consegnate senza pedali (e quasi sempre anche senza portaborraccia). Solo su alcune Mtb e bici entry level è possibile trovare dei pedali flat, che però non usa nessuno.
Il peso rilevato, dunque, si riferisce esattamente a ciò che paghiamo e troviamo nella scatola.

Perché le bici si pesano senza pedali?

In secondo luogo, si tratta di una convenzione ormai condivisa da tempo, che permette di confrontare in maniera oggettiva modelli diversi tra loro, sia per allestimento che per prezzo, senza essere influenzati dalla differenza di peso tra varie tipologie di pedali (che può essere anche di oltre 200 grammi).

Questo è l’aspetto che più interessa riviste di settore e addetti ai lavori, poiché permette di fornire un valore chiaro e immediato al lettore.
E’ vero che in questo modo il peso risulta inferiore rispetto a quello finale, ma questo vale per tutti i marchi e tutti i modelli.

Perché le bici si pesano senza pedali?

Perché allora non fare la stessa cosa con sella, gomme o altri accessori?

C’è un differenza sostanziale.

Anche se la sella non è quella a cui siamo abituati, o la sezione della gomma è diversa da quella che vorremmo, la bici può ugualmente essere utilizzata. Molti di noi, ad esempio, decidono di consumare le gomme di serie, magari per camera d’aria, per poi sostituirle con pneumatici diversi, migliori, a volte TLR.

Con i pedali il discorso è diverso. Se la bici è dotata di pedali con un certo standard e noi abbiamo scarpe con tacchette diverse, non si agganciano e quindi non si può pedalare.
Per fare un esempio concreto, se la bici viene consegnata con pedali Look e noi già possediamo scarpe con tacchette Shimano, non la potremo utilizzare.

Si possono sempre cambiare le tacchette, direte voi.
Ok, ma molti scelgono uno standard di pedali per motivi ben precisi e non vogliono cambiarlo. In più cambiare le tacchette significa doverle riposizionare da capo, cosa che non tutti sono in grado di fare in autonomia in modo corretto.
In alternativa, si dovrebbe lasciare al negoziante l’incombenza di sostituire i pedali di serie con quelli richiesti dall’utente. Incombenza che molti negozi, giustamente, non si vogliono prendere.

Speriamo di aver contribuito a chiarire un dubbio che interessa tanti lettori.
Invece, a proposito di pedali, nell’articolo qui sotto abbiamo parlato delle (tante) differenze che ci sono tra un modello e l’altro:

Quale pedale per bici da corsa scegliere? Ecco i segreti di tutti i sistemi…