Il tubeless è ormai sempre più diffuso anche sulle bici da strada e, prima o poi (fate comunque gli scongiuri), a tutti capiterà di fare i conti con una gomma tubeless forata.

Se siete fortunati e il foro è abbastanza piccolo, il liquido sigillante lo chiuderà velocemente e potreste anche non accorgervene.

Se invece si tratta di un foro più grande o di un taglio, probabilmente l’azione del liquido non basterà.
Magari vi permetterà di rientrare a casa, ma rimettendo la gomma in pressione è molto probabile che ricomincerà a perdere.

Cosa fare in questo caso?
La gomma tubeless forata va buttata o si può riparare?
Tranne in alcuni casi eccezionali e sfortunati, è sempre possibile ripararla grazie all’uso di toppe specifiche.
Di seguito vi mostriamo di cosa si tratta e come fare in poche semplici mosse.




COSA OCCORRE
L’occorrente per riparare una gomma tubeless forata è davvero minimo.
Servono mastice e toppe specifiche per tubeless, un panno (o della carta), alcool o uno sgrassatore per pulire la superficie interna della gomma.

Mi raccomando, è importante utilizzare mastice e pezze specifiche per tubeless (ormai se ne trovano di qualsiasi marca) e non quelle per camera d’aria.
A volte la riparazione può funzionare anche con queste ultime, ma è sempre meglio non rischiare.

Gomma tubeless forata

Gomma tubeless forata

COME RIPARARE UNA GOMMA TUBELESS BUCATA
A questo punto passiamo alla riparazione vera e propria, analizzando ogni singola operazione. Con un po’ di manualità in 20 minuti si fa tutto, compreso lo smontaggio e il rimontaggio della gomma.

1- Smontare la gomma tubeless
La prima cosa da fare è smontare lo pneumatico.
Per farlo senza complicarsi la vita occorre spingere entrambi i talloni verso l’interno della gomma e poi toglierli dal cerchio, se serve anche con l’aiuto di un levagomma.
Importante: prima di togliere uno dei due talloni dal cerchio, entrambi devono essere stati stallonati (staccati dal cerchio verso l’interno), altrimenti si rischia di faticare il doppio.

Se c’è ancora molto liquido all’interno dello pneumatico, si può recuperare con l’utilizzo di una siringa.

2- Trovare il foro e pulire l’interno del tubeless
A questo punto con un panno si asciuga il liquido rimasto, mentre con le mani si possono staccare i residui di liquido secco in corrispondenza del foro.

Prima di applicare il mastice è necessario sgrassare la parte, affinché la pezza possa aderire bene.
Per farlo basta passare qualche secondo con un panno pulito o della carta assorbente imbevuta di alcool o di sgrassante. Ne basta davvero poco, poiché non deve penetrare nella gomma.

Importante: al contrario di come si fa con la camera d’aria, va assolutamente evitato l’uso di ogni tipo di carta abrasiva, poiché questa potrebbe danneggiare le tele dello pneumatico.

Gomma tubeless forata

3- Applicare la colla
Una volta pulita la zona in cui dovrà essere posizionata la pezza, si applica un piccolo quantitativo di mastice specifico e lo si distribuisce aiutandosi con un dito (o con un pennellino, per chi non vuole sporcarsi).

Prima di applicare la toppa è necessario far asciugare il mastice.
In genere bastano circa 5 minuti, ma è sempre meglio seguire le indicazioni riportate sulla confezione.

Gomma tubeless forata

4- Applicare la toppa
Trascorso il tempo necessario, si procede all’applicazione della toppa, avendo cura di lasciare il foro proprio al centro.
Va fatta aderire bene in tutte le sue parti, specie sui bordi esterni, prima di rimuovere la pellicola protettiva.

A questo punto il gioco e fatto e si può già procedere a rimontare la gomma tubeless ed inserire il liquido sigillante.

Gomma tubeless forata

QUANDO NON E’ INDICATO RIPARARLA
Le gomme tubeless, come sapete, hanno un costo di acquisto elevato e quando possibile conviene sempre ripararle.

Solo in alcuni casi, più che altro per motivi di sicurezza, può essere più opportuno sostituirla con una nuova:
il taglio è davvero molto grosso e una volta riportata la gomma in pressione si vede la toppa all’interno del foro;
il taglio si trova sulla spalla esterna. La riparazione è comunque possibile, ma potrebbe essere meno efficace. Se avete qualche dubbio, consultate il vostro meccanico di fiducia;
la gomma è già molto usurata. In questa circostanza, più che di sicurezza, si tratta di una questione di convenienza. Se avevate intenzione di sostituirla a breve, converrà procedere subito con l’acquisto, senza spendere soldi e tempo per la riparazione.

QUI trovate altri consigli tecnici pubblicati su BiciDaStrada.it. In basso, invece, un video su come installare correttamente le gomme tubeless sulla bici da corsa: