Ieri Marta Cavalli sul Mont Ventoux ha realizzato un’altra impresa, dopo quelle che ci aveva regalato all’Amstel Gold Race e alla Freccia Vallone.

La 24enne azzurra ha conquistato in solitaria la prima edizione della Mont Ventoux Dénivelé Challenge, che tra gli uomini ha visto invece imporsi il portoghese della EF Education-EasyPost Ruben Guerreiro.

Marta Cavalli sul Mont Ventoux

La gara si concludeva proprio in vetta al “monte calvo” e a impressionare è stata la padronanza della corsa mostrata dalla Cavalli, ma anche la sua prestazione assoluta.
La Cavalli è scattata quando mancavano 2,5 km dal traguardo e in 1,5 km ha guadagnato oltre 30”, per poi amministrare il vantaggio nella parte finale.

Nel tratto più difficile e iconico, quello completamente spoglio che va da Chalet Reynard alla vetta, Marta ha fatto segnare un tempo di scalata migliore di molti uomini.

La Cavalli ha percorso i 6,1 km di questo segmento in 19:16” (dato Strava verificato dalle immagini TV), alla velocità media di 19,1 km/h, a oltre 5 watt/kg. La VAM è stata di 1.468 m/h.
Considerate che il vincitore maschile, Ruben Guerreiro, ha percorso lo stesso tratto solamente 1:30” più veloce.

Marta Cavalli sul Mont Ventoux

Marta Cavalli sul Mont Ventoux

Ovviamente nell’economia di questo confronto ci sono molti aspetti da valutare.
In particolare che la gara maschile era 54 km più lunga e prevedeva una doppia scalata al Ventoux (154 km e 4.500 m D+ contro 100 km e 2.600 m D+).
Inoltre Guerreiro ha affrontato gli ultimi 6,1 km dopo aver scalato il versante più difficile della salita, cioè quella da Bedoin. Tra l’altro il portoghese è salito fortissimo, facendo registrare il 17esimo tempo di sempre sull’intera ascesa.

Il valore assoluto della prestazione della Cavalli però resta straordinario e ci mostra quanto alto sia oggi il livello del ciclismo femminile.
A questo punto la attendiamo tra le protagoniste del Giro d’Italia, prossimo grande appuntamento con il ciclismo femminile, che si svolgerà dal 30 giugno al 10 luglio.

QUI potete rivedere il video della scalata di Marta Cavalli al Mont Ventoux.