Ebbene sì, Rob Roskopp va in Specialized.
La decisione è proprio di Mike Sinyard, fondatore di Specialized, che dopo qualche incontro informale (sono diventati più o meno casualmente vicini di casa) e dopo l’addio di Rob Roskopp (se non lo conoscete vi invito a leggere l’intervista linkata fine articolo) dalla guida di Santa Cruz, ha iniziato a considerarlo come una possibile freccia nel suo arco.

Roskopp va in Specialized
Ottobre 2014: Rob Roskopp è fra Steve Peat e Greg Minnaar. In questa foto c’è anche Cedric Gracia e, pur mancando Josh Bryceland, si percepisce la forza di questo gruppo di fenomeni che Roskopp ha saputo mettere insieme

Sinyard è sempre alla ricerca delle persone giuste e dopo un paio di uscite in bici e un po’ di chiacchierate con Roskopp ha capito per quale motivo Santa Cruz sia riuscita negli anni ad acquisire un tale appeal globale.
Nell’intervista su Pinkbike ha dichiarato “che Rob è un tipo sveglio” ed ha quel tipo di visione sulla bici, sulle sospensioni, su come si guidano le Mtb, sulle gomme e su tutto ciò che riguarda la bici che serve a Specialized.

A quel punto si sono trovati e Rob Roskopp inizierà a brevissimo a svolgere un ruolo di consigliere, guida, leader ovunque sia richiesto, dalle bici, alle sospensioni, passando per le e-Mtb, le gomme e le ruote.
E forse anche qualcosa di più: se ci pensate bene Rob Roskopp è stimato (o quasi venerato) e conosciuto nella bike industry grazie a ciò che ha realizzato con Santa Cruz e questo potrebbe aprire a Specialized altre porte ancora.
Staremo a vedere…

Se non conoscete Rob Roskopp vi invitiamo a leggere l’intervista realizzata da Simone Lanciotti 10 anni fa quando era ancora alla guida di Santa Cruz: