La formazione norvegese Uno-X Pro Cycling Team sarà al via del Tour de France 2023 e correrà la Grande Boucle su bici Dare VSRu.

Dare VSRu
Foto: Uno-X Pro Cycling Team

Dare Bikes è un marchio taiwanese fondato nel 2012 da Jerry Chen con l’intento di mettere a frutto anni d’esperienza maturata nelle vesti di terzista (OEM) per noti marchi europei ed americani.
L’obiettivo di Dare è quello di puntare all’eccellenza proponendo biciclette d’alta gamma caratterizzate da uno stilo accattivante e da soluzioni tecniche all’avanguardia.

C’è un retroscena piuttosto interessante che lega Dare Bikes al team Uno-X…

Dare VSRu
Foto: Uno-X Pro Cycling Team

Dare ed il progetto Uno-X

La squadra norvegese che ha debuttato nel 2017 come formazione Continental non ha mai fatto mistero delle proprie ambizioni, ovvero, la conquista del World Tour. Il team ha presentato per il 2023 regolare richiesta all’UCI, ma tutte le 18 licenze erano già assegnate.

Il progetto scandinavo ha raggiunto il rango di UCI ProTeam nel 2020.

Dare VSRu
Foto: WordUp Projects

Un salto di categoria ha portato nel 2021 alla creazione dell’Uno-X Dare Development Team dedicato alla crescita ed all’accompagnamento nella massima serie del ciclismo di giovani talenti norvegesi e danesi.

Senza dimenticare la formazione femminile Uno-X Pro Cycling Team (il nome è il medesimo della squadra maschile) reduce dalla prima stagione nel Women’s World Tour.

Foto: Uno-X Pro Cycling Team

Dal 2018 Dare accompagna e fornisce le biciclette a tutte le formazioni. Qui si innesta un meccanismo “a matriosca”.
Uno-X è un marchio di stazioni di servizio e rifornimento low cost presente in Norvegia ed in Danimarca.

Uno-X fa capo a Reitan Retail (divisione commerciale del gruppo Reitan AS) che gestisce 3.800 punti vendita attivi in diversi settori. Sono oltre 42mila i dipendenti tra Scandinavia e paesi baltici.
Uno-X è distributore esclusivo per l’Europa di Dare Bikes e qui il cerchio si chiude.

La Dare Ma-Afo vista da vicino al Giro d’Italia Donne. Il telaio in taglia S pesa 780 gr.

Facile a questo punto capire potenzialità, ambizioni e disponibilità economiche del progetto Uno-X con Dare (marchio fino ad oggi quasi del tutto sconosciuto) che intende conquistare la propria fetta di mercato nell’alto di gamma.

Søren Wærenskjold (Uno-X Pro Cycling) il 19 settembre scorso ha conquistato il titolo iridato nella cronometro Under 23 su bici Dare TSRf. Foto: Zac Williams / SWpix.com
Foto: Dare Bikes

Dare VSRu in arrivo a fine gennaio

Dietro al sito darebikes.eu ci sono, dunque, uomini e donne Uno-X: vere e proprie teste di ponte tra Casa Madre (la sede è a New Taipei City), squadre e le richieste provenienti del mercato.

Al momento gli unici esemplari di bici Dare sono stati distribuiti per lo più in Norvegia, ma l’intenzione è quella di mettere a regime il canale di vendita (già attivo, ma con disponibilità pressoché nulle) entro il termine del mese di gennaio.
Lo impone il regolamento UCI: tutte le bici utilizzate in competizioni ufficiali devono essere disponibili per l’acquisto.

Dare VSRu
Foto: WordUp Projects

Acquisto che è e sarà esclusivamente diretto, via internet (B2C) anche in Norvegia, al contrario di quanto succede in Asia ed in Oceania dove sono presenti diversi punti vendita.
Gli ordini del mercato europeo continueranno ad essere gestiti direttamente dalla sede di Oslo di Dare Bikes EU.

Ancora da definire la strategia post vendita: non ci sono, ad oggi, accordi con negozi e centri assistenza. Dalla Norvegia tengono però a precisare che questo nodo verrà sciolto a breve.

Dare VSRu
Foto: Uno-X Pro Cycling Team

Quella novità in mano a Kristoff…

Sono ben 112 le gli esemplari Dare destinati al ProTeam maschile composto da 28 corridori.
Solo uno di loro, al momento, ha in dotazione la novità 2023: la Dare VSRu 2.0. Stiamo parlando di Alexander Kristoff.

Il campione norvegese (foto sotto) in questi giorni si sta allenando a Gran Canaria con l’evoluzione della bici aero del marchio taiwanese.

Foto: WordUp Projects
Dare VSRu
La nuova Dare VSRu 2.0. Foto: WordUp Projects
Dare VSRu
Il telaio 2.0 è stato utilizzato nel finale di stagione da alcuni corridori. Foto: Uno-X Pro Cycling Team

Rispetto al modello VSRu ad oggi in gamma la versione 2.0 presenta:

– un nuovo manubrio integrato in fibra di carbonio (fino ad oggi il manubrio Vetox Ace era l’unica opzione disponibile, foto sotto);
– un tubo sterzo completamente rivisto;
– passaggi ruota più generosi.

Il Vetox Ace è un set semi-integrato. Piega e corpo dell’attacco sono in fibra di carbonio con piastrina frontale in lega di alluminio. Nessun cavo a vista. La piega da 400 mm pesa 250 gr. L’attacco ferma l’ago della bilancia a 210 gr nella misura da 105 mm (viti incluse).
Il nuovo manubrio integrato non è ancora stato svelato. Entro il mese di giugno tutte le bici della squadra saranno dotate di questo componente. Foto: WordUp Projects
Dare VSRu
Linee pulite ed un design di sicuro impatto. Qui un dettaglio della bici di Kristoff.

Le premesse per far bene su ogni terreno (sportivo e commerciale) sembrano esserci.

Rimanete sintonizzati…

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da DARE Bikes Global (@darebikes)

Per maggiori informazioni: darebikes.eu

Foto in apertura: @darebikes